Podcast # 574: The Power of Bad - Superare l'effetto della negatività

{h1}


Sei mai stato ammucchiato di elogi, solo per ignorarlo a favore di concentrarti sull'unica critica che hai ricevuto?

Questo è il potere esercitato dalle cose cattive, ed è un potere di cui gli esseri umani hanno bisogno per imparare a sfruttare e mitigare.


Il mio ospite oggi espone entrambe le facce di quella moneta in un libro di cui è coautore con lo psicologo Roy Baumeister. Il suo nome è John Tierney e il libro è Il potere del male: come ci governa l'effetto negativo e come possiamo dominarlo. Iniziamo la nostra conversazione discutendo di quanto sia più forte il male che il bene e quante cose buone ci vogliono per compensarne una sola. Analizziamo quindi le implicazioni del fatto che le cose cattive hanno un impatto molto più forte di quelle buone, incluso il modo in cui devi solo essere un genitore abbastanza buono per i tuoi figli, il modo migliore per esprimere critiche agli altri e perché le religioni che enfatizzare l'inferno storicamente ha vinto più aderenti di quelli che si concentrano sul paradiso. Parliamo anche di quanto la negatività sia contagiosa e perché è vero che una mela marcia può rovinare l'intero gruppo. Concludiamo la nostra conversazione esaminando se i social media sono o meno una forza negativa nelle nostre vite, e il consiglio di John su come non lasciare che quelli che chiama 'i mercanti del male' nei media ci facciano pensare che le cose nel mondo stanno peggio di quanto non siano in realtà.

Molte intuizioni in questo spettacolo su come utilizzare il potere del male a proprio vantaggio e superare i suoi effetti negativi.


Mostra momenti salienti

  • Perché le esperienze negative hanno più peso di quelle positive nella nostra vita?
  • Perché gli esseri umani hanno anche un pregiudizio di negatività?
  • Qual è il rapporto di positività?
  • I mercanti del male
  • Come seguire una dieta 'povera'
  • Perché va bene avere visioni irrealistiche delle persone a cui tieni
  • Come la negatività ferisce i genitori
  • Essere in grado di accettare le critiche senza lasciarti uccidere (e anche come esprimerle al meglio)
  • Quando si tratta di motivazione, i bastoncini o le carote sono più potenti?
  • Come le religioni nel corso della storia hanno usato efficacemente i bastoni
  • Come i social media e la negatività online alimentano la nostra infelicità
  • Perché le persone più infelici e pessimiste sono nei paesi più ricchi

Risorse / persone / articoli citati nel podcast

Poster di The Power of Bad di John Tierney e Roy F. Baumeister.

Connettiti con John

Sito web di John



John su Twitter


Ascolta il podcast! (E non dimenticare di lasciarci una recensione!)

Podcast di Apple.

Google Podcast.


Disponibile su cucitrice.

Logo Soundcloud.


Logo Pocketcasts.

Spotify.


Ascolta l'episodio in una pagina separata.

Scarica questo episodio.

Iscriviti al podcast nel lettore multimediale di tua scelta.

Ascolta senza pubblicità su Stitcher Premium; ricevi un mese gratuito se utilizzi il codice 'virilità' al momento del pagamento.

Sponsor di podcast

Zicam. Altri farmaci per il raffreddore mascherano solo i sintomi del raffreddore, ma Zicam è omeopatico e clinicamente dimostrato di accorciare il raffreddore se assunto al primo segno. Visitare Zicam.com/manliness per ricevere un buono di $ 2 sul tuo prossimo acquisto.

ZipRecruiter. Trova i migliori candidati al lavoro pubblicando il tuo lavoro su oltre 100+ dei migliori siti di reclutamento di lavoro con un solo clic su ZipRecruiter. Visitare ZipRecruiter.com/manliness per saperne di più.

Policygenius. Confronta i preventivi di assicurazione sulla vita in pochi minuti e lascia che gestiamo la burocrazia. Se in passato l'assicurazione ti ha frustrato, visita policygenius.com.

Clicca qui per vedere un elenco completo dei nostri sponsor di podcast.

Leggi la trascrizione

Brett McKay: Benvenuti a un'altra edizione del podcast The Art of Maniness. Sei mai stato ammucchiato di elogi solo per ignorarlo e concentrarti sull'unica critica che hai ricevuto? Questo è il potere esercitato dalle cose cattive, ed è un potere di cui gli esseri umani hanno bisogno per imparare a sfruttare e mitigare. Il mio ospite oggi espone entrambe le facce di quella moneta nel suo libro che ha scritto in collaborazione con lo psicologo Roy Baumeister. Il suo nome è John Tierney, e il libro è The Power of Bad: How the Negativity Effect Rules and How We Can Rule It.

Iniziamo la nostra conversazione discutendo di quanto sia più forte il male che il bene e quante cose buone ci vogliono per compensarne una sola. Analizziamo quindi le implicazioni del fatto che le cose brutte hanno un impatto molto più forte di quelle buone, incluso il modo in cui devi essere solo un genitore abbastanza buono per i tuoi figli, il modo migliore per esprimere critiche agli altri e perché le religioni che enfatizzano l'inferno hanno storicamente vinto più aderenti di quelli che si concentrano sul paradiso. Parliamo anche di quanto la negatività sia contagiosa e perché è vero che una mela marcia può rovinare l'intero gruppo. Concludiamo la nostra conversazione esaminando se i social media sono o meno una forza negativa nelle nostre vite, e il consiglio di John su come non lasciare che quelli che chiama i mercanti del male nei media ci facciano pensare che le cose nel mondo siano peggio di lo sono davvero. Molti spunti in questo spettacolo su come usare il potere del male a proprio vantaggio e su come superare i suoi effetti negativi. Dopo che lo spettacolo è finito, controlla le nostre note sullo spettacolo su aom.is/powerofbad.

Va bene, John Tierney, benvenuto allo spettacolo.

John Tierney: Grazie mille, Brett. Bello essere qui.

Brett McKay: Hai co-scritto un libro intitolato The Power of Bad: How the Negativity Effect Rules and How We Can Rule It. Il tuo coautore è Roy F. Baumeister. Lo abbiamo già visto nello show per discutere del suo lavoro sulla forza di volontà. Inoltre, ha scritto un libro sulla mascolinità qualche tempo fa.

John Tierney: Sì, è un bel libro.

Brett McKay: È.

John Tierney: Si.

Brett McKay: Questo libro è basato su un articolo che Roy ha scritto un paio di anni fa chiamato Bad is Stronger Than Good. Da dove ha avuto questa intuizione per questa ipotesi che le cose brutte siano più forti delle cose buone, almeno nel nostro cervello?

John Tierney: Roy ci stava pensando da molto tempo, in effetti. Il suo primo sentore di ciò è arrivato decenni prima, quando era un ragazzo giovane in una relazione con una donna che ... Ha passato dei bei momenti con lei, era meravigliosa in molti modi, ma aveva anche un vero carattere. A volte, era davvero follemente innamorato di lei, e altre volte era disperato, 'Questo non funzionerà mai'.

Non sapeva cosa fare, quindi è ricaduto sul classico stratagemma di uno scienziato sociale. Ha iniziato a raccogliere dati. Alla fine di ogni giornata scriveva: 'È stata una giornata buona o cattiva? Sono contento di essere in questa relazione oggi, o preferirei esserne fuori? ' Non era sicuro di cosa avrebbe trovato e pensò: 'Immagino che se ci sono almeno quattro giorni buoni per ogni brutta giornata, allora sarebbe abbastanza buono per me', ma non ne era sicuro. 'Se fosse uno a uno, sarebbe un male, e dovrei uscirne.'

Lo ha fatto per circa sei mesi e ha scoperto che dopo un po 'il rapporto è rimasto stabile. Erano due giorni buoni per ogni brutta giornata. Questo era proprio nel suo raggio d'azione. Non sapeva bene cosa significasse. In realtà non ha raggiunto alcun ragionamento scientifico, ma nel suo istinto è uscito dalla relazione.

Ha solo pensato a questo rapporto, che ora è noto come rapporto di positività, che è il numero di cose buone per ogni cosa cattiva. Ci ha pensato un po '. Negli anni '80 e '90, gli economisti comportamentali stavano facendo esperimenti sull'avversione alla perdita dimostrando che le persone si preoccupavano molto di più di perdere denaro che di guadagnare denaro, che faceva molto più male perdere un dollaro che la gioia di fare un dollaro. E c'erano altri esperimenti. Alcuni psicologi avevano scoperto che una cattiva prima impressione era molto più facile da ottenere che una buona prima impressione, ed era anche più difficile da perdere.

Notò un paio di queste cose e si chiese: 'Mi chiedo perché le cose brutte siano più forti delle cose buone lì'. Lui e alcuni colleghi hanno esaminato questo aspetto e hanno pensato: 'Il modo in cui lo faremo è che cercheremo di trovare controesempi. Troviamo alcuni esempi in cui le cose buone sono più forti, e poi saremo in grado di capire cosa esattamente dà al male il suo maggiore potere in alcune situazioni '. Con loro sorpresa, hanno cercato la letteratura in psicologia, sociologia, antropologia, economia, semplicemente non sono riusciti a trovare controesempi. Il male era inesorabilmente forte. La cattiva genitorialità ha fatto una grande differenza. Una buona genitorialità non ha davvero fatto molta differenza. La cattiva salute ha fatto una grande differenza nella tua vita. La buona salute non ha fatto una tale differenza. Penalità, un risultato negativo ti ha motivato più di una ricompensa o di un buon risultato.

Hanno messo insieme tutto questo e poi hanno scritto questo articolo intitolato Bad is Stronger Than Good, e allo stesso tempo un altro psicologo dell'Università della Pennsylvania, Paul Rozin, ci stava lavorando da una prospettiva diversa, ma aveva anche notato questo stesso schema generale. Questo era qualcosa che ... Era questo fenomeno davvero importante della vita, che il male è più forte del bene, ma in realtà non era stato notato perché attraversava così tanti campi diversi. Sono stati i primi a metterlo insieme e da allora è ora noto come effetto di negatività, chiamato anche pregiudizio di negatività. È stato studiato. Ci sono stati centinaia di articoli che studiavano questo, lo confermavano, lo analizzavano e cercavano di capire cosa fare al riguardo.

Brett McKay: Parliamo di questo rapporto che Roy ha trovato, così come altre persone hanno trovato in altri domini. Gli psicologi positivi l'hanno scoperto. Gli economisti l'hanno trovato. Questo dà un'idea approssimativamente, non esattamente ma approssimativamente, di quanto sia più forte il male

John Tierney: Beh, ci sono stati un sacco di studi diversi. Altre persone hanno fatto quello che ha fatto Roy. Hanno avuto persone che tengono i diari ogni giorno e rispondono alle domande ogni giorno e classificano la giornata come una buona o una brutta giornata. Scoprono che le persone tendono a ... Le persone che stanno bene tendono ad avere tre giorni buoni per ogni brutta giornata.

Gli economisti comportamentali hanno fatto i propri studi. Quanti dollari ho da offrirti come ricompensa per farti rischiare di perdere un dollaro? I risultati variavano un po '. Quando parli di soldi, le persone possono essere più razionali. Se offri loro $ 2, sono disposti a rischiare di perdere un dollaro, il che è di per sé irrazionale, ovviamente, ma nella maggior parte dei casi ...

Hanno anche condotto studi per monitorare gli stati d'animo dei lavoratori durante il giorno e vedere quante interazioni positive hanno, quante interazioni negative, qual è l'impatto di ciascuna di esse. Hanno guardato le coppie in laboratorio mentre parlano tra loro e misurano le cose buone che dicono e le cose cattive che dicono. In realtà misurano le loro risposte fisiche mentre parlano tra loro.

Ciò che gli studi mostrano generalmente è che di solito ci vogliono tre cose buone per avere l'impatto di una cosa negativa. Raccomandiamo la regola del quattro, che è se vuoi fare meglio di così, prova a fare almeno quattro cose buone per ogni cosa cattiva. Ciò significa che se sei in ritardo per una riunione, non lo rimederai presentandoti in anticipo la prossima volta. Devi fare di più. Se dici una cosa cattiva a qualcuno, una cosa offensiva, pensa di dire almeno quattro cose carine per cercare di rimediare.

Brett McKay: Sì, l'abbiamo visto. Abbiamo parlato delle relazioni nello show, il cinque a uno che John Gottman ha trovato. Le discussioni non uccideranno una relazione, ma devi avere cinque interazioni positive con il tuo partner per rimediare.

John Tierney: Giusto. Hanno detto cinque. È molto al di sopra della norma. Più alto è il rapporto di positività, generalmente meglio è. In alcuni studi, quando hanno analizzato le emozioni positive delle persone e i loro sentimenti, hanno scoperto che alcune persone sono semplicemente alle stelle. Affermano di non avere sentimenti negativi; tutto è positivo. È un po 'squilibrato. Quelle persone sono un po 'maniacali. Ma in generale, cinque è anche meglio di quattro di solito. Più alto è il rapporto di positività, generalmente meglio è. Il male è più forte del bene, ma il bene può prevalere fondamentalmente sommergendo il male con i numeri. Lo sopraffai con la forza dei numeri.

Brett McKay: Perché il male è più forte del buono? Perché abbiamo questo pregiudizio di negatività? Ovviamente ce l'abbiamo per un motivo. È adattivo. I nostri antenati hanno deciso: 'Questo in realtà è un bene per te concentrarti sul negativo più che sul positivo', quindi cosa sta succedendo lì?

John Tierney: Giusto. Sì, hai esattamente ragione sul fatto che sia adattivo, che nell'antica savana, i ragazzi che si sono seduti intorno a concentrarsi su quanto sia buono questo sapore di bacca non andranno bene come i ragazzi che erano più attenti per 'Assicuriamoci che sia non velenoso. Stiamo attenti a quel leone affamato là fuori ', fondamentalmente stando all'erta, perché basta un solo errore per ucciderti. Per trasmettere i tuoi geni, più sei vigile, più attenzione alle cose cattive, maggiori sono le possibilità che i tuoi geni vengano trasmessi. Pertanto, è davvero importante ... Non è così importante favorire il buon gusto di un cibo, ma è davvero importante ricordare quali cibi sono velenosi, quali ti faranno star male.

C'è una buona ragione adattativa per questo, ed è ancora utile. Un errore può ancora ferirti davvero e un errore può ancora essere fatale. Un errore può ancora rovinare la tua carriera. Un brutto passo può rovinare la tua reputazione. È importante e ci sono vantaggi reali in questo pregiudizio di negatività perché ti protegge.

L'altra ragione per cui si è evoluto questo pregiudizio di negatività è che ti insegna. È il modo migliore per imparare, che si impara di più dal fallimento che dal successo. Quando riesci in qualcosa, va alla grande, ma non impari molto perché tutto è andato bene. Quando ottieni un brutto voto in un test, quando fallisci in qualcosa, ti costringe a guardare cosa è andato storto, cosa ho fatto di sbagliato ea migliorare. Perché il dolore del fallimento è così grande, il dolore del male è così grande, ti motiva a evitarlo la prossima volta. Non voglio che questo accada di nuovo.

Ci sono davvero buoni motivi per cui è lì. I giovani sono particolarmente suscettibili ai pregiudizi di negatività, e questo ha anche senso evolutivo, perché quando sei giovane è allora che hai davvero bisogno di imparare. Devi prestare attenzione. Devi guardarti intorno nel mondo, capire cosa stai facendo di sbagliato, e quindi prestare attenzione agli errori e alle cose brutte ha molto senso a quell'età. Gli adolescenti sono così impacciati. Stanno trovando la loro strada nel mondo e sono molto in sintonia con qualsiasi tipo di cose brutte che accadono loro, qualsiasi reazione negativa che ottengono.

Brett McKay: Beh, hai detto che questo pregiudizio di negatività è ancora adattivo nel nostro mondo moderno, ma ci sono modi in cui non è sincronizzato con il nostro ambiente moderno?

John Tierney: È. Ancora una volta, l'analogia con l'antica savana, era adattiva all'epoca quando il cibo scarseggiava. Durante i periodi di magra, dovresti ingrassare e mangiare il più possibile. Allora era adattivo. Ma quando sei circondato da cibo spazzatura tutto il giorno che ti tenta tutto il giorno, non è così adattabile, e così ci ritroviamo con questo enorme problema di obesità da persone che mangiano troppo e mangiano i tipi di cibo sbagliati.

Allo stesso modo, oggi siamo in un ambiente molto negativo. Siamo semplicemente circondati da persone tutto il giorno in televisione, sui nostri telefoni, sui nostri numerosi schermi, fondamentalmente i mercanti di cattivi, li chiamiamo e stanno cercando di spaventarti perché conoscono il modo più semplice per attirare la tua attenzione su uno schermo è per fare appello a questo, è per spaventarti. C'è una crisi nel mondo. C'è un pericolo per la tua vita. Il tuo partner ti tradisce? Cinque segni che stanno facendo, questi annunci che compaiono sui tuoi schermi.

Ne siamo circondati tutto il giorno e i mezzi di informazione ... sono stato un giornalista per tutta la mia vita adulta e siamo i peggiori in questo. Questo è uno dei motivi per cui sono entrato in questo, perché mi chiedevo, perché siamo costantemente alla ricerca di cattive notizie e perché pubblicizziamo così tanto le cattive notizie? La maggior parte delle tendenze nel mondo sono positive e possiamo prendere la tendenza più positiva e trovare un cattivo esempio, ed è di questo che scriviamo. È una crisi, quindi vogliamo spaventare le persone.

In questo ambiente altamente negativo, consigliamo di seguire una dieta povera. Fondamentalmente devi curare ciò che vedi e guardi e ciò su cui ti concentri, in modo da non avere questa visione distorta del mondo. Il cibo spazzatura va bene con moderazione, ma non vuoi mangiarlo. Non vuoi nemmeno ingozzarti di male.

Brett McKay: Ciò di cui parla il resto del libro è guardare al potere del male, questo effetto di negatività, su come possiamo usarlo, sfruttarlo a nostro vantaggio, ma anche come mitigare gli svantaggi. Un'area in cui guardi a come puoi usare l'effetto negativo per migliorare la tua vita sono le relazioni. In che modo i momenti negativi che viviamo nella nostra vita, come influenzano le relazioni? Se vuoi migliorare una relazione, aiuta di più ad aumentare l'esperienza positiva o semplicemente eliminare le cose brutte?

John Tierney: Bene, i ricercatori lo hanno analizzato monitorando le coppie per lungo tempo. Guarderanno quando si incontrano e poi vedranno quali relazioni durano e quali no, e osserveranno il loro comportamento in momenti diversi. Ciò che questi studi dimostrano è che sono le cose brutte che contano, che è il modo in cui affronti la negatività che conta, che la passione iniziale, quanto ti senti bene al riguardo, che non dura e non è sufficiente per sostenere una relazione. Le coppie che sono in grado di evitare ... La cosa migliore che puoi fare è evitare la negatività essendo sensibile al tuo partner e stai attento alle cose che lo infastidiscono, anche se ti sembra stupido.

Inoltre, devi stare attento al modo in cui guardi il tuo partner. Nelle relazioni che durano, le persone tendono a sviluppare quelle che i ricercatori chiamano illusioni positive sul proprio partner. Si sono allenati o hanno avuto un po 'di abilità per questo, per trascurare i difetti del loro partner. Hanno questa visione irrealistica del loro partner ed è davvero utile in una relazione. La cosa bella è che dopo un po 'il partner all'inizio non crede veramente a questa cosa di se stesso, ma se il suo partner ci crede davvero, vengono a vederlo da soli, e così vi sentite entrambi meglio.

Ci sono stati esperimenti ... Gli esperimenti di scansione del cervello sono stati affascinanti in cui tracciano le coppie e hanno esaminato quelle che si sono lasciate e quelle che sono rimaste insieme. Quando sono tornati indietro e hanno esaminato le loro scansioni cerebrali iniziali quando queste persone si sono innamorate per la prima volta, hanno scoperto che le coppie che stavano insieme, la grande differenza, e non se lo aspettavano, è stata una sorpresa per loro, hanno scoperto che le coppie che erano destinate al successo, la parte del loro cervello coinvolta nel giudizio negativo, hanno frenato l'attività in quella parte del cervello quando è stata mostrata loro una fotografia della loro amata. Fondamentalmente, i loro cervelli stavano semplicemente spegnendo quel giudizio negativo quando guardavano il loro partner.

Ora, tutti noi, non è qualcosa che puoi semplicemente fare ... Non puoi dire al tuo cervello di spegnersi lì, ma puoi fare sforzi più consapevoli per non concentrarti sui difetti del tuo partner e fondamentalmente imparare a dare loro il beneficio di il dubbio. Uno dei più grandi errori che le persone commettono, gli psicologi lo chiamano l'errore fondamentale di attribuzione, è che se il tuo partner si presenta tardi a cena e ti dice: 'Beh, sono stato ritardato in ufficio. Il traffico era pessimo ', puoi attribuirlo a' Beh, sì, c'erano solo circostanze al di fuori del loro controllo. Non potevano farci niente. Ecco perché sono in ritardo ', ma quello che spesso tendiamo a fare è pensare:' No, sono egoisti. A loro non importa di me. A loro non importa farmi aspettare. Non mi amano. '

Tendi ad attribuire questa cosa negativa, questa cattiva azione, la attribuisci a qualche difetto permanente del carattere. Questo è quello che viene chiamato errore di attribuzione fondamentale, che è qualcosa che è stato effettivamente causato da circostanze esterne temporanee, diamo la colpa al loro carattere. Vediamo un guidatore eseguire un segnale di stop e pensiamo automaticamente che sia un pessimo guidatore, mentre a volte se commettiamo lo stesso errore, diciamo: 'Beh, non l'ho visto. Il segnale di stop è stato bloccato da un albero. '

Quando le coppie hanno studiato lo stile di attribuzione delle persone, come lo chiamano, hanno scoperto che le coppie che tendono a dire immediatamente, quando qualcosa va storto, dicono: 'Sì, è proprio così. Semplicemente tipico lo fanno. Questo è ciò che mi fa impazzire per loro ', che le coppie che lo fanno hanno molte più probabilità di sciogliersi. Quelli che erano più propensi a concedere al proprio partner il beneficio del dubbio, a pensare: “Sì, probabilmente il traffico era brutto, o era solo una giornata insolitamente brutta in ufficio. Non li biasimo per questo. '

L'altra cosa è quando qualcosa va storto, quando dicono qualcosa che ti dà fastidio, quando fanno qualcosa, adoriamo i consigli che Ruth Bader Ginsburg ha ricevuto da sua suocera il giorno del suo matrimonio. La suocera le disse: 'In ogni matrimonio, a volte aiuta essere un po 'sorda', che fondamentalmente essere in grado di ignorare qualcosa di brutto che è successo invece di arrabbiarsi e vendicarsi, che fa solo molto per ridurre il negatività in un matrimonio.

Ora, ci sono alcune cose a cui devi rispondere. Non dovresti essere uno zerbino e lasciare che il tuo partner ti corra addosso, ma se rispondi, è molto importante rimanere calmi e non tenere il broncio, non reagire con rabbia, non accusarli di essere una persona cattiva o fare accuse. Spiega con calma perché qualcosa ti infastidisce e non intensificare il conflitto, perché le emozioni negative sono così potenti, hanno così tanto impatto e sono così contagiose che se rispondi con rabbia, si arrabbieranno ancora di più . Hai appena iniziato questo ciclo di ritorsioni, e così un disaccordo minore si trasforma in una grande lotta.

Ora, ci sono stati esperimenti interessanti, giocano a un gioco chiamato Dictator, in cui le persone devono decidere come dividere i soldi e fanno a turno. Quando una persona inizia a comportarsi negativamente, si intensifica e peggiora sempre di più, e le persone si arrabbiano sempre di più e diventano sempre più egoiste. Fondamentalmente devi cercare di evitare di fare cose cattive, evitare di interpretare troppo le cose che il tuo partner ha fatto e quando le cose vanno male, dare loro il beneficio del dubbio, o almeno rimanere calmi e non intensificare.

Brett McKay: Bene, un'altra area della vita in cui abbiamo rapporti è con i nostri figli, e i genitori in questi giorni sono davvero ansiosi di essere genitori nel modo giusto, se stanno facendo abbastanza, quindi ottengono questi libri su come crescere bambini resilienti e come convincere i loro figli a diventare un atleta di punta o ad andare bene a scuola, e pagano per tutte queste cose. Ma la tua ricerca nel libro che metti in evidenza dice che probabilmente non stai facendo così tanto, e faresti meglio a essere solo un genitore abbastanza bravo.

John Tierney: Si. Questa è una delle ricerche più allegre che penso, davvero, perché quello che mostra è che non devi ucciderti. Non devi essere il super genitore. Non devi essere una mamma tigre o un genitore di elicotteri. Questo è un aspetto dell'effetto di negatività in cui una cattiva genitorialità fa una grande differenza; una buona genitorialità non fa molta differenza. Finché non sei negligente, finché non sei offensivo, finché non sei violento, tuo figlio andrà bene qualunque cosa tu faccia, purché eviti le cose brutte .

Si tratta di studi sull'effetto dell'ambiente domestico e dei genitori sul QI dei bambini. Ciò che mostra è che un cattivo ambiente domestico può davvero impedire a un bambino di raggiungere il suo pieno QI, ma un buon ambiente domestico, sia che sia buono o stellare, sia che assumano i migliori tutor e paghino per le migliori scuole, non è così ''. t aumentare il QI del bambino. Tutto quello che puoi fare è evitare che accadano cose brutte. Finché eviti le cose brutte, non devi andare a tutte le partite di calcio. Non devi aiutare con ogni progetto scolastico. Consigliamo alle persone di essere solo un genitore abbastanza buono. Basta evitare gli errori.

Ciò vale per tutti i tipi di ruoli nella vita. Sii un coniuge abbastanza buono. Sii un amico abbastanza buono. Sii un capo abbastanza buono. Sii un bravo lavoratore. Non devi essere una superstar. Non devi percorrere tutte queste miglia extra per farlo. Dovresti concentrarti sull'evitare le cose brutte.

C'è una ricerca interessante su quanto credito si ottiene per fare extra, e questo è stato ispirato da un ricercatore che ha notato che quando le cose da Amazon sono arrivate in ritardo, era davvero irritata, ma quando è arrivata presto non si è sentita particolarmente grata. Hanno fatto una serie di esperimenti in cui qualcuno prometteva di aiutare qualcuno a risolvere enigmi, e se non soddisfacevano il numero di enigmi per i quali avevano aiutato, le persone davano loro dei brutti voti; ma se facevano il 50% in più, se facevano un lavoro extra, ricevevano pochissimo credito extra.

C'erano altri esperimenti che mostravano la stessa cosa, che se le persone ricevevano biglietti da un broker di biglietti peggiori di quanto si aspettassero, erano furiose. Se i posti erano migliori, non davano davvero al broker molto credito extra.

Ottieni relativamente poco credito extra per aver fatto più di quanto promesso. Ma se non raggiungi ciò che hai promesso, paghi un prezzo elevato. Concentrati solo sul non rompere le promesse, non sull'essere il genitore superstar che fa molto di più di quanto ci si aspetti.

Brett McKay: Sì, al lavoro, gestisci le aspettative. Underpromise, overdeliver. Non fare promesse eccessive e poi fare scarse prestazioni, perché le persone lo ricorderanno di più.

John Tierney: Giusto. La gente ricorda le promesse che non hai mantenuto. Ricordano il male.

Brett McKay: Penso che un'area in cui tutti abbiamo sperimentato il pregiudizio di negatività o l'effetto di negatività sia quando riceviamo critiche. È doloroso, ed è anche doloroso ogni volta che qualcuno dice qualcosa di buono, anche se altre persone stanno lodando ciò che hai fatto al lavoro, qualunque cosa, c'è quel ragazzo che dice: 'Ehi, questo potrebbe essere meglio'. Questa è la cosa su cui ti concentri. C'è la tendenza a voler evitare le critiche, ma le critiche sono ciò che ci permette di migliorare. Ci sono tattiche in cui tu e Roy vi siete imbattuti in cui possiamo ottenere i benefici delle critiche senza che pungano così tanto e in cui ci concentriamo su di esse e ne siamo debilitati?

John Tierney: Sì, ci sono due aspetti. Per quanto riguarda i destinatari, un po 'di consigli pratici che offriamo ... Quando ho iniziato a scrivere, stavo scrivendo una colonna editoriale sul New York Times, e sono una specie di libertario e il pubblico del New York Times lo è non così, e un altro giornalista che era stato uno scrittore liberale alla pagina editoriale del Wall Street Journal, era nella posizione opposta. Stava scrivendo per un pubblico diverso. Il suo unico consiglio per me è stato 'Non leggere la posta', perché sarai solo condannato.

Il nostro consiglio è, soprattutto quando si tratta di commenti online, perché le persone lo capiscono e lo esaminano, e come dici tu, l'unico commento negativo, ricevi tutti questi commenti di supporto, 'Congratulazioni', 'Buon lavoro', ma ce n'è uno cosa irriverente, ed è quello che rimane con te. È come se gli scrittori leggessero la recensione di un libro in cui è un rave, ma tutto ciò a cui riescono a pensare è quella riga che incolpa qualcosa nel libro.

Un consiglio è che, se puoi, vuoi imparare dalle critiche. Quando pubblichi qualcosa online e le persone reagiscono, potrebbe esserci qualcosa di utile nella risposta, ma se leggi tu stesso le cose, ti fisserai solo sulle cose brutte ed è debilitante, come dici tu. Quindi chiedi a qualcun altro di leggerlo per te, scegliere le cose utili, tenere fuori fondamentalmente le cose irriverenti e inutili, e anche provare a seguire quel rapporto quattro a uno, che ti danno almeno quattro cose buone per ogni cosa cattiva.

Ora, quando si tratta di criticare, la maggior parte di noi è piuttosto cattiva in questo, penso. Gli psicologi hanno scoperto che quando chiedono alle persone come vogliono criticare, se ci sono buone e cattive notizie, la maggior parte delle persone preferirebbe iniziare con la buona notizia. È molto più piacevole iniziare una conversazione per dirlo a qualcuno. Dì, dici le cose carine: 'Stai facendo un ottimo lavoro con questo, e questo mi piace. Hai fatto bene. Oh, ed ecco un'area di cui sono preoccupato, su cui dobbiamo lavorare '. Questo è il modo più semplice per esprimere le critiche è lasciarsi andare e iniziare come Mr. Nice Guy.

Ma la maggior parte delle persone, se chiedi loro come preferiscono ricevere buone e cattive notizie, preferirebbero ricevere prima le cattive notizie. Questo è in realtà il modo migliore per consegnarlo, perché quando inizi con molte lodi per qualcuno, sta ascoltando, ma poi quando lo colpisci con quel po 'di critica, il potere del male è così forte, è proprio quello sobbalzo al cervello. Il cervello si concentra immediatamente su questo e dimentica le lodi.

Un esempio di questo, quando un computer si blocca, i tecnici dicono: 'Beh, cosa stavi facendo prima che il computer si bloccasse?' e le persone spesso non riescono a ricordare affatto quello che stavano facendo perché quell'improvvisa cosa orribile, 'Oh mio Dio, il computer è andato in crash', dimentichi quello che è successo prima. Eri così concentrato su questa nuova minaccia. È lo stesso quando ricevi critiche. Dimentichi la lode. E se salvi le critiche per la fine, le persone escludono; è tutto quello che ricordano e sono demoralizzati.

Potresti iniziare dicendo ... Se stai valutando un dipendente, dici: 'Hai avuto un buon anno e non vediamo l'ora che arrivi un altro buono', quindi sanno che non verranno licenziati, ma fondamentalmente togli le cose brutte in anticipo. Quindi, dopo che hai dato le cose cattive, il loro cervello è in allerta e poi inizieranno a prestare attenzione ea ricordare le cose buone. Ruoti dal male al bene, cerchi di fare almeno quattro cose buone per ogni cosa cattiva e cerchi di guardare le cose da un punto di vista positivo.

Dici che 'Forse hai avuto problemi a lavorare con alcune persone quest'anno, lavorando con un team, ma sei bravo da solo. Faremo altri progetti da solista per te il prossimo anno. ' Inquadra le critiche in modo positivo, dicendo che questo era un problema, ma lo risolveremo in un altro modo.

Brett McKay: Sembra che tu non faccia nemmeno il panino delle critiche dove vai positivo, negativo, positivo. Basta iniziare in negativo, quindi terminare con quattro cose positive crescenti.

John Tierney: Giusto. Sì, in pratica è così, credo. Questo è il modo per farlo. Ora, anche tu, e citiamo alcune ricerche in questo, che non vuoi che escano solo ricordando solo il positivo, e ricorderanno davvero le critiche, ma alla fine aiuta a ricordare loro un po 'che abbiamo alcune cose che dobbiamo migliorare. Penso che togli la maggior parte delle critiche, poi elogi qualche elogio e concludi con promemoria su come miglioreremo il prossimo anno, quindi sono ancora motivati. C'è ancora quel potere del male per motivarli a migliorare, perché è ciò di cui hai bisogno per migliorare è che hai bisogno di quella motivazione e non c'è niente come l'effetto di negatività per motivare le persone.

Brett McKay: Beh, a proposito di motivazione, c'è stato un dibattito all'interno della psicologia e della scienza manageriale su quale sia il modo migliore per motivare i dipendenti. Poi lo vedi anche con la famiglia, con i genitori. Qual è il modo migliore per motivare i bambini a fare quello che vuoi che facciano? C'è quel dibattito secolare. Sono bastoncini o carote? Ultimamente sembra che siano più carote. Fornisci ricompense. Aiuta le persone a prosperare. Ma voi ragazzi evidenziate la ricerca, no, i bastoncini sono in realtà più potenti delle carote.

John Tierney: Giusto. Tutto quel detto sulla carota o sul bastone, viene da ... C'erano questi cartoni animati del XIX secolo e consigli ai genitori che il modo per motivare un cavallo o un asino ad andare avanti era far penzolare una carota davanti a loro invece di colpirli con un bastone. Era questa piccola parabola per dirti che le ricompense funzionavano meglio. Come diciamo nel libro, qualcuno ha mai visto un cavallo vincere il Kentucky Derby con una carota davanti? I fantini stanno usando la frusta.

Nella nostra interpretazione di quella parabola della carota contro il bastone, è che le persone preferiscono usare la carota. È molto più piacevole farlo che ... Punire le persone non è divertente a meno che tu non sia un sadico. Ma, in effetti, il bastone è generalmente più efficace. Ci sono molte ricerche su questo. Purtroppo questa lezione si è persa, soprattutto con i bambini e nelle scuole, grazie al movimento per l'autostima che abbiamo avuto negli anni '70 e '80. Questo è stato davvero uno degli errori più dolorosi in psicologia.

Roy Baumeister, il mio coautore, quando ha iniziato la sua carriera lavorava sull'autostima, e sembrava un'area promettente. Poi si rese conto che gli psicologi avevano appena fatto il contrario. Pensavano che, beh, poiché le persone che hanno successo hanno un'alta autostima, se solo possiamo aumentare l'autostima dei bambini, ci riusciranno. Si rese conto che avevano la causa all'indietro. Quando hai successo, ciò aumenta la tua autostima, ma quando aumenti l'autostima di qualcuno, non ti aiuta ad avere successo. Non funziona in questo modo.

La conseguenza di ciò è questa filosofia 'ognuno riceve un trofeo' che si è evoluta con i bambini e nessuno perde. Ciò si è tradotto nel sistema educativo in cui c'è stata solo un'inflazione dilagante, sia a livello di scuola superiore che a livello di college, dove il voto medio in alcuni punti è un A- ora. Di conseguenza, sia gli studenti delle scuole superiori che quelli dell'università imparano meno di quanto facessero in passato.

Ci sono alcuni esperimenti intelligenti. Ce n'è uno famoso con bambini piccoli in cui sono stati affidati compiti seri da imparare, e alcuni dei bambini hanno ricevuto una biglia come ricompensa per ogni risposta giusta che hanno fatto, e hanno messo la biglia nel barattolo. Gli altri bambini hanno preso un barattolo pieno di biglie e hanno tirato fuori una biglia per ogni risposta sbagliata. I bambini a cui è stata tolta la biglia hanno imparato molto più velocemente dei bambini che hanno ricevuto la ricompensa.

Hanno scoperto che in altri esempi in cui hanno offerto bonus agli insegnanti se i loro studenti hanno ottenuto buoni risultati quell'anno e hanno aumentato i punteggi dei test. Ma a volte, per fare un confronto, davano i soldi ad alcuni insegnanti in anticipo e dicevano: 'Se i tuoi figli non imparano meglio quest'anno, porteremo via quel bonus, quindi è stato inquadrato come una penalità piuttosto che un anno- bonus finale. Gli insegnanti che hanno affrontato quella penalità, i loro studenti hanno fatto meglio di quelli che hanno ottenuto la ricompensa alla fine.

In generale, è meglio ... Le sanzioni sono più forti delle ricompense. Non siamo contrari a premiare i bambini. Vuoi dare un bonus bambino per ogni A sulla sua pagella, dargli una ricompensa per questo, va bene, ma dedurrei anche soldi quando stanno rallentando e non stanno andando bene. Penso che le scuole dovrebbero davvero dare voti onesti. Invece di cercare di far sentire gli studenti, quando i bambini vanno male in una classe, dovrebbero prendere un brutto voto perché non impareranno diversamente.

Brett McKay: Ho pensato che fosse interessante quando in quel capitolo parli di carote contro il bastone, l'interessante bocconcino con cui hai iniziato era la religione, e che evidenzi la ricerca secondo cui le religioni che si concentrano sull'inferno e sulla dannazione in realtà prosperano più di quelle che parlano solo del cielo e degli angeli e della bontà e quant'altro.

John Tierney: Si. È una tendenza affascinante. Ne sono rimasto davvero incuriosito. C'è un sociologo della religione di nome Rodney Stark che l'ha rintracciato, e lo si vede davvero nella storia della religione in America, dove ai tempi del colonialismo l'America non era un luogo molto religioso. I Puritani ei primi coloni erano stati molto devoti, ma la gente, penso, beveva sei drink al giorno. C'erano più taverne, credo, a Boston che ad Amsterdam, e molto sesso prematrimoniale, molte nascite illegittime.

Poi ci fu questo grande risveglio che avvenne all'inizio del XVIII secolo, e quello che accadde fu che questi ministri timorosi dell'inferno andavano in giro a predicare la dannazione. Jonathan Edwards ha tenuto il suo famoso sermone Peccatori nelle mani di un Dio arrabbiato. A quel punto, le religioni stabilite erano la religione anglicana, che divenne episcopalianesimo e presbiterianesimo, e predicavano un tipo di religione più gentile e cerebrale. I loro ministri andarono ad Harvard e Yale, e alcuni di loro non credevano nemmeno particolarmente nell'inferno. Ma i metodisti, che erano considerati questi rubini ignoranti e guardati dall'alto in basso dall'establishment religioso, i metodisti divennero la più grande denominazione religiosa degli Stati Uniti.

Poi alla fine sono diventati mainstream. I loro ministri iniziarono ad andare ai seminari, iniziarono a predicare un messaggio più benevolo, e poi prontamente svanirono, dove i battisti timorosi dell'inferno e i cattolici divennero i dominanti. Poi quando la Chiesa cattolica, nel Concilio Vaticano II negli anni '60, ha ammorbidito molte delle loro cose, e ha subito un forte calo dei membri, e così si fanno ascendere evangelici e pentecostali.

C'è questa cosa che ciò che porta le persone nei banchi di domenica è la paura dell'inferno molto più della promessa di una ricompensa celeste. Ci sono state alcune ricerche davvero interessanti che gli psicologi hanno fatto in cui hanno esaminato i sondaggi in tutto il mondo e hanno scoperto che nei paesi in cui più persone credono nell'inferno rispetto a persone che credono solo nel paradiso, in quei paesi c'è un tasso di criminalità inferiore .

Una volta hanno fatto un esperimento molto intelligente in laboratorio dove stavano facendo un test agli studenti e hanno detto loro che c'era un problema tecnico nel computer che ha reso possibile imbrogliare, ma per favore non farlo, lo sistemeremo questo problema tecnico. Ovviamente, i ricercatori stavano guardando per vedere chi tradiva, e hanno scoperto che ... Hanno visto chi ha barato e chi no, e hanno scoperto che ciò che lo prediceva, non importava se tu fossi religioso o no, la maggior parte dei le altre variabili non avevano importanza, ma ciò che importava era come concepivi Dio. Se pensavi a Dio come a un Dio più punitivo e vendicativo, allora avevi meno probabilità di imbrogliare, quell'inferno è più forte del paradiso, almeno quando si tratta di scoraggiare i cattivi comportamenti.

Brett McKay: Giusto. Sì, un altro esempio, manifestazione dell'effetto di negatività. Un altro posto in cui le persone lo vedono è nelle squadre, questo effetto di negatività. C'è quella canzone degli Osmonds, 'Una mela marcia non rovinare tutto il gruppo, ragazza.' È vero? Donny ha ragione o una mela marcia rovina davvero l'intero gruppo?

John Tierney: Beh, gli Osmonds, l'intero significato di quel cliché è cambiato a causa di quella canzone. Ora, era una mela marcia che rovina i suoi compagni, e questo risale a Chaucer. Benjamin Franklin lo ha fatto. Poi è uscito The Osmonds con questa canzone 'Una mela marcia non rovina l'intero mazzo', che in primo luogo, le mele non crescono davvero a grappoli, giusto? Quindi il significato di quel cliché è cambiato, dove all'improvviso era l'unica mela marcia non è rappresentativa. Sì, qualcosa è andato storto lì, ma è solo un brutto ... Ovunque avrà qualche mela marcia. Ciò non significa che l'intero posto sia brutto.

In effetti, ciò che la ricerca mostra è che il comportamento negativo è, in effetti, contagioso. Le mele marce rovinano i loro compagni. Poi ci sono stati esperimenti interessanti in cui hanno esaminato le persone che lavorano in team. I ricercatori hanno pensato che se si misura l'abilità media dei membri del team, si potrebbe prevedere quanto bene il team lavora. Ciò che in realtà ha predetto quanto bene la squadra avrebbe funzionato è stata la prestazione della persona peggiore della squadra, perché una persona, una mela marcia fa cadere l'intera squadra.

Ci sono stati alcuni esperimenti davvero interessanti in cui hanno avuto persone che recitavano diverse varietà. I ricercatori hanno classificato le mele marce in diverse categorie. C'è il coglione, che è semplicemente odioso per le persone e le sminuisce. C'è il downer, che è solo depresso e convinto che tutto andrà storto. C'è il fannullone, qualcuno che non fa il suo stesso peso. Hanno assunto un attore per interpretare ognuno di questi tipi e lui si è seduto con il gruppo.

Quando era un idiota ... Era un gruppo di studenti di economia che avrebbero dovuto escogitare una strategia per un'azienda. Quando era un idiota, si sedeva lì e qualcuno gli suggeriva un'idea e lui diceva: 'Hai mai seguito un corso di lavoro prima?' solo davvero sminuirli. E quando era un fannullone, metteva semplicemente la testa in basso sul ... Si sedeva e guardava il suo telefono e lo faceva. Poi, quando era un disgraziato, sembrava così triste. Si sarebbe messo dell'umore giusto per il ruolo fingendo che il suo gatto fosse morto, e ha semplicemente messo la testa sul tavolo.

La cosa interessante è che hanno scoperto, come si aspettavano, che mettere questa mela marcia nella squadra avrebbe danneggiato le sue prestazioni, e questo è effettivamente accaduto. Ma ciò che ha davvero sorpreso i ricercatori è stato quanto fosse contagioso il comportamento, che se hanno portato un idiota a lavorare nella squadra, anche le altre persone hanno iniziato a comportarsi come cretini, e non solo per rappresaglia contro questo idiota. Hanno iniziato a comportarsi male l'uno verso l'altro. Quando c'era un fannullone lì dentro, molto presto tutti erano semplicemente 'Oh, qualunque cosa, facciamola finita.' Anche loro hanno iniziato a rallentare. Quando il lato negativo era lì dentro, anche le altre persone cominciavano a deprimersi e dicevano: 'Qual è il punto di questa cosa?'

Questo cattivo comportamento è molto contagioso ed è più importante quando assumi persone, quando stai assemblando una squadra, per evitare mele marce e sbarazzartene se devi, piuttosto che concentrarti sull'assunzione dell'assoluto persona migliore. Il potere del male è così potente che è ciò che determina quanto bene andranno le cose.

Brett McKay: Quindi un dipendente abbastanza bravo potrebbe essere-

John Tierney: Si Esattamente. È bello averne di buone, ma in realtà solo le mele marce sono ciò che ti ucciderà. La stessa cosa negli affari in cui sono i clienti insoddisfatti che possono davvero farti del male. Una recensione a una stella ti fa molto più male di quanto una recensione a cinque stelle ti aiuti. Devi davvero concentrarti sull'evitare i clienti insoddisfatti, e questo è più importante che concentrarti su quelli buoni. Se devi concentrarti, assicurati di evitare quelli infelici.

Brett McKay: Bene, finiamo parlando del luogo in cui molte persone si sentono, e molto è stato scritto su questo, che aumenta il nostro pregiudizio di negatività, un luogo a cui hai accennato prima. È solo il mondo online. Prima di tutto, è proprio vero che ... Vedi tutti questi studi in cui essere online aumenta cose come depressione, ansia, solitudine, ecc., E le persone ne scrivono e dicono che devi lasciare Internet per questo. È davvero vero o è una manifestazione del nostro pregiudizio di negatività?

John Tierney: Penso che sia una manifestazione del pregiudizio di negatività dei giornalisti. L'avevo sentito anch'io e ho pensato: 'Sì, ha senso'. Infatti, durante la scrittura di questo libro, ho pensato: 'Bene, questo è un altro motivo per scrivere questo libro, è che abbiamo così tanto ... I social media hanno solo aumentato i problemi dell'effetto negatività'. Ho visto gli studi sull'invidia di Instagram e la depressione di Facebook, e la gente diceva che più tempo passavi, peggio era.

Ma poi ho iniziato a indagare di più, e quello che ho trovato ... Nel corso della mia carriera giornalistica, l'ho sempre trovato ... Scriviamo nel libro su ciò che chiamo crisi crisi, che inventiamo costantemente crisi, che quando tu guarda nelle cose, vedi che le paure non si manifestano. Questo è quello che ho scoperto anche sui social media, che quando le persone hanno davvero esaminato tutte le ricerche, quando hanno fatto meta-analisi di diversi studi, hanno scoperto che questi problemi come la depressione di Facebook e l'invidia di Instagram erano davvero sopravvalutati, che, sì, ci sono alcune persone che ne sono colpite, una donna che è davvero preoccupata per il proprio peso, la propria immagine corporea, che passa molto tempo a guardare queste bellissime modelle su Instagram, che possono avere alcuni effetti negativi per lei, ma lei già aveva quel problema per cominciare. Per la maggior parte delle persone, non ha quel cattivo effetto.

Quindi ciò che la ricerca mostra è che per i giovani preoccupati per la pressione dei pari, sono le persone che conoscono nel mondo reale che contano davvero per loro. Il mondo online non sta portando tutte queste cose orribili.

La buona notizia sui social media è che le persone tendono ad essere più positive sui social media rispetto ai mass media. Sono stato un giornalista per tutta la vita, e sono quello che io chiamo uno dei mercanti del male, perché i mass media, per attirare un pubblico di massa, vai per quelle cose comuni a cui tutti rispondono, e la maggior parte di loro lo sono male. Abbiamo tutti paura di morire. abbiamo tutti paura di ammalarci. abbiamo tutti paura di essere feriti. Il modo più semplice per ottenere un vasto pubblico, per attirare un sacco di persone all'istante, è spaventarle con qualcosa, è sfruttare quell'effetto di negatività, mentre i social media ...

Ora, ci sono persone sui social media che lo fanno, che diffondono molto vetriolo, e sentiamo parlare di tutte le guerre di fiamma e le cose viziose che vengono dette sui social media, ma questa non è la norma. La cosa bella dei social media è che consentono alle persone di concentrarsi su cose positive.

Le cose positive che ci interessano tendono ad essere più idiosincratiche. Non abbiamo tutti lo stesso gusto, se siamo interessati alla scienza, alla storia o alla psicologia, quindi non è così facile attirare un pubblico di massa che si appella a quegli interessi positivi, ma i social media ti permettono di farlo. Formi il tuo gruppo. Trovi un sito web. Lo fai. Fai podcast come ... Stiamo parlando per 45 minuti, un'ora soprattutto di cose positive, su come migliorare la vita. Non stiamo spaventando le persone dicendo 'Hai sentito dell'ultimo attacco terroristico? Hai sentito dell'ultimo oltraggio che ha fatto l'altro partito politico? ' Stiamo parlando di scienza, cose positive, ricerca scientifica e come migliorare la vita. Ce n'è così tanto sui social media.

In The Power of Bad, citiamo la ricerca che mostra che le persone tendono a diffondere cose positive più che cose negative sui social media. Condividono notizie positive. Non inviano molte foto di massacri nei parchi giochi ai loro amici. Mandano bellissime foto della natura. Condividono storie su nuovi progressi nella scienza, nuovi libri che gli piacciono, nuove teorie che hanno sentito.

C'è anche una ricerca secondo cui su Twitter le persone che twittano positivamente tendono ad ottenere più follower e che i tweet positivi vengono effettivamente diffusi più ampiamente. Ora, i tweet negativi vengono ritwittati più rapidamente e si ha quel fenomeno in cui improvvisamente tutti stanno accumulando qualcosa; c'è questo oltraggio di massa. Ma in generale, sono le cose positive che viaggiano più lontano, che vengono ritwittate più spesso.

In questo senso, siamo fiduciosi per il futuro perché penso che mentre le persone imparano a seguire questa dieta povera e cattiva, se curi il tuo feed dei social media, se vai sui siti web giusti, se segui le persone giuste e ne hai il diritto amici, persone che condividono cose positive, se segui la regola del quattro e cerchi di ottenere quattro cose edificanti per ogni downer, otterrai una visione molto più accurata del mondo. Vedrai quanto sta andando bene nel mondo, ed è molto meglio che stare seduti a pensare che il mondo sta andando all'inferno.

Una delle cose più tristi che vedo oggi è che virtualmente ogni misura del benessere umano sta migliorando, siamo le persone più fortunate della storia, non c'è mai stato un momento migliore per essere vivi, eppure più diventiamo ricchi, più sani diventiamo, più diventiamo cupi nel mondo. È molto strano. Nei sondaggi internazionali, quando chiedi alle persone quanto siano ottimiste riguardo al futuro, sono le persone nei paesi ricchi come gli Stati Uniti, che ce l'hanno meglio di chiunque altro nella storia, che sono le più pessimiste, mentre le persone nei paesi più poveri, loro sei più realistico. Si rendono conto di quanto la vita sia migliorata per loro, mentre le persone negli Stati Uniti ce l'hanno così bene che abbiamo il tempo di trovare fondamentalmente tutti questi problemi del primo mondo e convincerci che le cose sono orribili.

C'è un vecchio detto: 'Niente cibo, un problema. Molto cibo, molti problemi. ' Abbiamo solo il lusso di preoccuparci di molte cose. Ed è bene preoccuparsi dei problemi, perché quando affrontiamo i problemi, troviamo soluzioni, ma dobbiamo mantenere la nostra prospettiva che le cose stanno migliorando per la maggior parte delle persone nel mondo, e c'è molto più buono che cattivo.

Brett McKay: Bene, John, questa è stata un'ottima conversazione. Dove possono andare le persone per saperne di più sul libro e sul tuo lavoro?

John Tierney: Il libro si intitola The Power of Bad: How the Negativity Effect Rules and How We Can Rule It. È pubblicato da Penguin Press. Ho un sito web, johntierneynyc.com. Penguin Random House ha un sito web per questo e credo di dover dire che il libro è disponibile nella tua libreria e su Amazon. Spero che le persone lo comprino e spero che le persone utilizzino il libro per sfruttare il potere del male quando è utile e superarlo quando non è utile.

Brett McKay: Bene, John Tierney, grazie mille per il tuo tempo. È stato un piacere.

John Tierney: Grazie, Brett.

Brett McKay: Il mio ospite oggi è stato John Tierney. È coautore del libro The Power of Bad. È disponibile su amazon.com e nelle librerie ovunque. Puoi trovare ulteriori informazioni sul suo lavoro sul suo sito web, johntierneynyc.com. Controlla anche le nostre note sullo spettacolo su aom.is/powerofbad, dove puoi trovare collegamenti a risorse dove puoi approfondire questo argomento.

Bene, questo conclude un'altra edizione di The AoM Podcast. Controlla il nostro sito web su artofmanliness.com, dove puoi trovare i nostri archivi di podcast e migliaia di articoli che abbiamo scritto nel corso degli anni sulla finanza personale, su come essere un marito migliore, un padre migliore, la forma fisica.

Se desideri goderti gli episodi senza pubblicità di The AoM Podcast, puoi farlo su Stitcher Premium. Vai su stitcherpremium.com, registrati, usa il codice MANLINESS per ottenere un mese di prova gratuito. Una volta che ti sei registrato, puoi scaricare l'app Stitcher su Android o iOS e puoi iniziare a goderti gli episodi senza pubblicità di The AoM Podcast.

Se ti è piaciuto questo spettacolo e ne hai ricavato qualcosa, ti sarei grato se dedicassi un minuto a darci una recensione su Apple Podcasts o Stitcher, qualunque sia il lettore di podcast che usi per ascoltare. Ci aiuta molto. Se l'hai già fatto, grazie. Considera l'idea di condividere lo spettacolo con un amico o un familiare che pensi ne trarrebbe vantaggio. Come sempre, grazie per il continuo supporto. Fino alla prossima volta, Brett McKay ti ricorda non solo di ascoltare The AoM Podcast, ma di mettere in azione ciò che hai sentito.