Podcast # 301: Perché l'azione è la risposta

{h1}


L'anno scorso, il collaboratore di AoM Kyle Eschenroeder ha pubblicato un pezzo sul sito chiamato “Meditazioni sulla saggezza dell'azione.' Conteneva 116 brevi e incisivi passaggi devozionali sulla natura e l'importanza dell'azione. Era il mio contenuto preferito nel 2016 e mi ritrovo ancora a pensare continuamente ai suoi principi e a utilizzarli nella mia vita. Il feedback che abbiamo ricevuto dai lettori è stato altrettanto entusiasta. Con oltre 16.000 parole, questo articolo di lunga durata era circa la lunghezza di un breve libro. Quindi abbiamo deciso di trasformarlo in uno e lo abbiamo intitolato La guida tascabile all'azione: 116 meditazioni sull'arte del fare.

Oggi nello show, ho portato Kyle a scavare in profondità nella sua filosofia sull'azione. Condivide perché l'inazione può essere costosa, come l'azione a volte può significare non fare nulla e perché agire è il modo migliore per trovare coraggio e passione nella vita. Lungo la strada, condivide le tattiche che puoi adottare oggi per aiutarti a passare a una mentalità più orientata all'azione.


Se hai lottato per iniziare un progetto o ti sei sentito semplicemente demotivato, questo podcast accenderà un fuoco sotto le tue spalle!

Mostra momenti salienti

  • La postura di Kyle verso l'azione che fa da controcultura al movimento motivazionale rah-rah
  • Come Kyle è arrivato a formulare la sua filosofia di azione
  • Come la non azione può essere azione
  • Perché l'inazione è costosa?
  • Come riesci a fare ciò che devi fare? Come fai il primo passo?
  • La bellezza delle docce fredde
  • Bilanciare l'apprendimento del libro con l'apprendimento esperienziale
  • Azioni che hanno più effetto di altre nel prepararti per azioni future migliori
  • Creare abitudini verso l'azione
  • Perché l'azione giusta è perattivo e non riattivo
  • Vincoli che puoi impostare per concentrarti sulle azioni giuste
  • Le probabilità sono utili da considerare quando si decide se agire o meno?
  • L'effetto magnetico dell'azione
  • Le cattive domande che le persone fanno che impediscono loro di andare avanti
  • Gli effetti collaterali negativi che l'azione può portare con sé

Risorse / persone / articoli citati nel podcast

La guida tascabile all


Sì, Art of Manliness ha pubblicato questo libro, ma è buono. L'intuizione di Kyle sull'azione è qualcosa a cui mi ritrovo a tornare ancora e ancora quando sento un ritardo nella mia motivazione. Raccogli una copia nell'AoM Store oggi. Se ne acquisti 3, riceverai un poster Take Action gratuito. Se ne acquisti 6, avrai accesso gratuito a Il corso d'azione di Kyle.



Connettiti con Kyle Eschenroeder

Il sito web di Kyle


Kyle su Twitter

Ascolta il podcast! (E non dimenticare di lasciarci una recensione!)

Disponibile su itunes.


Disponibile su cucitrice.

Logo Soundcloud.


Pocketcast.

Google Play podcast.


Ascolta l'episodio in una pagina separata.

Scarica questo episodio.

Iscriviti al podcast nel lettore multimediale di tua scelta.

Sponsor di podcast

Bouqs. Assicurati subito un regalo per la festa della mamma, con Bouqs. Vai a Bouqs.com e utilizza il codice promozionale 'Maniness' alla cassa per ottenere uno sconto del 20% sul tuo ordine.

ZipRecruiter. Trova i migliori candidati al lavoro pubblicando il tuo lavoro su oltre 100+ dei migliori siti di reclutamento di lavoro con un solo clic su ZipRecruiter. Fallo gratuitamente visitando ZipRecruiter.com/manliness.

Registrato in data ClearCast.io.

Leggi la trascrizione

Brett McKay: Brett McKay qui e benvenuto a un'altra edizione del podcast The Art of Manliness. Ebbene, l'anno scorso, Kyle Eschenroeder, collaboratore di Art of Manliness, ha pubblicato un pezzo sul lato chiamato Meditations on the Wisdom of Action. Conteneva 116 brevi e incisivi passaggi devozionali sulla natura e l'importanza dell'azione. Era uno dei miei contenuti preferiti nel 2016 e mi ritrovo ancora a pensare continuamente ai suoi principi e a cercare di utilizzarli nella mia vita. Il feedback che riceviamo dai lettori è stato altrettanto entusiasta. Con oltre 16.000 parole, questo articolo di lunga durata era più o meno la lunghezza di un libro breve, quindi abbiamo deciso di trasformarlo in uno e auto-pubblicarlo e chiamare it La guida tascabile all'azione: 116 Meditazioni sull'arte del fare.

Oggi nello show, ho portato Kyle a scavare in profondità nella sua filosofia sull'azione. Condivide perché l'inazione può essere costosa, come l'azione a volte può significare non fare nulla e perché agire è il modo migliore per trovare coraggio e passione nella tua vita. Lungo la strada, condivide le tattiche che puoi adottare oggi per aiutarti a passare a una mentalità più orientata all'azione. Se hai avuto difficoltà a iniziare un progetto o ti senti semplicemente demotivato, questo podcast accenderà un fuoco sotto le tue spalle. Al termine dello spettacolo, assicurati di controllare le note dello spettacolo su aom.is/action, dove puoi trovare collegamenti alle risorse in cui approfondiamo questo argomento, e puoi acquistare una copia del nostro libro La guida tascabile all'azione: 116 meditazioni sull'arte del fare di Kyle Eschenroeder.

Kyle Eschenroeder, bentornato allo spettacolo.

Kyle Eschenroeder: Grazie per avermi di nuovo ospitato, Brett.

Brett McKay: Va bene, quindi alcuni mesi fa hai scritto un trattato lungo un ebook. Non ero un trattato; erano queste meditazioni concise piene di informazioni utilizzabili semplicemente fantastiche. Si chiamava Le meditazioni sulla saggezza dell'azione. Hai preso queste 116 o giù di lì idee sull'azione e lo hai arricchito, ma ecco il fatto, era davvero popolare. Ho ricevuto molti ottimi feedback da esso e da alcuni altri contenuti che hai pubblicato sul sito per non compromettere la tua vita. Hai anche scritto sull'azione prima, ma questo lo hai arricchito un po 'di più. La cosa interessante del tuo modo di agire, non è questo tipo di meme Instagram di motivazione rah-rah, come l'azione tipo 'Prenderò il controllo del mondo'. È più una lente con cui vedere il mondo, una postura che prendi. È davvero uno sguardo filosofico alla vita in cui ruota attorno all'azione. In che modo l'azione è il suo prisma e la sua filosofia?

Kyle Eschenroeder: Sì, questa è probabilmente la mia domanda preferita perché molte persone la leggono e la prendono in questo modo, come hai detto tu, un'esortazione, solo io che urlo di fare più cose, agire, agire, agire, quando , infatti, ciò che è è una descrizione dell'azione il più fedele possibile. Quello che è successo è che ho consumato un sacco di quei post e libri sui blog rah-rah che ti urlano solo di agire, agire, fallo e basta. È solo un'estensione di 'fallo e basta', ma mi sono stancato. Quel genere di cose potrebbe farmi pompare per un giorno, poi si è esaurito e alla fine mi ha imbarazzato. Come hai detto, volevo davvero guardare alle vere azioni del mondo, vedere se è un obiettivo utile.

Da dove sono partito ho preso quello che succede quando agisco e ho cercato di guardarlo il più da vicino possibile per capirlo il più da vicino possibile. Dopo aver lavorato su questo per un po ', più ho capito l'azione, più è diventato facile intraprendere azioni più audaci, agire in modo più coerente, ma poi penso che ancora più importante, e quello che non mi aspettavo, era che ero più perspicace nella mia azione. Quando parliamo di agire, non usiamo una definizione del dizionario perché è proprio tutto ciò che facciamo, giusto? Ciò di cui stiamo parlando è agire nel modo giusto, fare le cose che sappiamo di voler fare ma che siamo frenati forse dalla resistenza di Steven Pressfield o da qualche altro tipo di forza interna o esterna che ci spinge contro. Diventi più perspicace nelle azioni che intraprendi quando comprendi la natura dell'azione. Quando comprendi la natura dell'azione, diventa anche facile intraprendere le azioni che sai che dovresti.

È stata una lunga strada per arrivare all'idea centrale, che è l'obiettivo dell'azione che essenzialmente dà la priorità alla realtà rispetto alle storie sulla realtà. Questo significa anche dare la priorità all'esecuzione rispetto a comprensioni spiegabili del mondo. Un esempio è che possiamo camminare in modo più efficiente quando non stiamo pensando a come stiamo camminando. Se qualcuno dice: 'Wow, stai camminando in modo divertente', inizierai sicuramente a camminare in modo divertente perché inizi a cercare di capirlo. Inizi a cercare di portare consapevolmente alla tua coscienza qualcosa che fai automaticamente, davvero, davvero bene.

Le implicazioni di dare la priorità alla realtà rispetto alle nostre storie sulla realtà significano che mettiamo il nostro rapporto con la realtà prima della misurazione della realtà. Mettiamo ciò che è importante per noi su ciò che gli altri ci dicono dovrebbe essere importante. Mettiamo previsioni e impegni davanti a giustificazioni e spiegazioni. In realtà, Nassim Taleb lo mette davvero, molto bene. Dice: 'Gli sfigati cercano di vincere le discussioni. I non succhiatori cercano di vincere. ' Ancora una volta, nel complesso, il prisma è che tutto scorre dalla priorità all'azione rispetto alla spiegazione.

Brett McKay: Ti ho preso. Leggi meno post di blog, libri di affari e dedica più tempo a fare cose di cui stai leggendo.

Kyle Eschenroeder: Destra. Si Esattamente. Se leggi un libro di istruzioni, ti sentirai come se stessi imparando a fare qualcosa quando probabilmente avresti imparato di più e ottenuto ulteriori risultati se avessi effettivamente provato a fare quella cosa.

Brett McKay: Giusto. Ho pensato che sia interessante anche questa definizione di azione. Non è questa definizione tipica. Nell'articolo sostieni che l'azione può anche significare essere passivi a volte, ma passivi in ​​modo attivo, se ha senso, essere deliberatamente passivi. Anche questa può essere azione.

Kyle Eschenroeder: Destra. Si. Penso che nel libro utilizzo l'esempio degli Spartani. I guerrieri spartani erano noti per aspettare che l'altro esercito venisse a caricarli, perdere la calma e fondamentalmente iniziare a dimenarsi, cose che tradizionalmente vedremmo come azione, quando, in realtà, stavano perdendo il controllo di se stessi, mentre il Gli spartani stavano aspettando come un'azione. Se stiamo aspettando per paura o per pigrizia, questa è inazione. Questo è qualcosa che funziona contro di noi, mentre aspettare con attenzione, aspettare un certo momento, è uno dei momenti più potenti che possiamo prendere.

Un esempio più moderno è Warren Buffett. Fa investimenti molto, molto raramente. È sempre in attesa, sempre a guardare, sempre attento a trovare la mossa più potente e più sfruttata che può fare. Sta attivamente aspettando. Non sta aspettando perché ha paura dei mercati o ha paura. Sta aspettando di balzare, tipo di cosa.

Brett McKay: Giusto. Parlando di inerzia, c'è un tipo di inazione che può essere produttiva, nel caso di Warren Buffett o degli Spartani, ma c'è anche un'inazione che dici che ... dici che l'inazione è costosa. Perché l'inazione è costosa? Perché spesso non ci rendiamo conto che è il costo di non agire?

Kyle Eschenroeder: Questa è, credo, un'altra chiave. Quando agiamo, i costi sono immediati ed evidenti. Il rifiuto che potremmo affrontare, il fallimento che potremmo dover accettare, i soldi che potremmo perdere, tutte queste cose sono immediatamente dolorose e sono molto ovvie per noi, molto misurabili, mentre i benefici dell'azione sono ritardati. La crescita, la virilità, il progresso, l'apprendimento spesso vengono dopo. Con l'inazione, è invertito. In azione, i costi o i benefici immediati vengono ritardati. Con l'inazione, i costi vengono ritardati ei vantaggi sono immediati, i vantaggi sono principalmente il comfort. Se decidiamo di non agire, ci sentiamo subito meglio e poi arrivano i costi. Non solo i costi vengono ritardati, ma sono anche difficili da misurare.

I costi dell'inazione tendono ad essere decadimento, depressione e la nostra vita generalmente diventa più piccola. È difficile da definire, ma diventiamo più piccoli quando scegliamo troppo spesso l'inazione. Questo gioca alla grande per un paio di cose, il nostro bisogno di gratificazione immediata. Otteniamo subito il conforto, mentre l'azione, dobbiamo mettere subito i costi. Gioca anche a ciò che viene misurato viene gestito. Possiamo misurare i costi dell'azione. È molto difficile misurare i costi dell'inazione, ma sono innegabili una volta che hanno avuto un po 'di tempo per aumentare. La tua vita è, come hai detto, più piccola, senza virilità. È la discesa lenta e graduale che rende molto difficile vedere tutti i giorni, ma anno dopo anno è dolorosamente ovvio.

Brett McKay: Giusto. Inattività, i benefici sono immediati. È difficile da superare, però. Hai questa riga nel tuo libro ... Solo perché la gente lo sappia, in realtà abbiamo preso la cosa che Kyle ha scritto ... Non è un post perché è troppo lungo per essere un post, ma è come un ebook. Ne abbiamo fatto un vero libro. L'abbiamo chiamato The Pocket Guide to Action. È disponibile per il preordine. È fantastico. Adoro sfogliarlo. Metteremo un collegamento nel sito.

Una delle mie righe preferite in The Pocket Guide to Action è questa. È 'Non ho voglia di allenarmi finché non ho il sangue che scorre. Sono troppo stanco per fare sesso fino a quando non abbiamo iniziato. Non voglio andare alla festa finché non ci sono. La motivazione ti seguirà se avrai le palle per farne a meno '. È vero. Penso che ne abbiamo parlato l'ultima volta quando eri in onda. Abbiamo parlato di azione. Il problema dell'azione è che di solito non hai voglia di fare la cosa che sai di dover fare finché non inizi a farlo.

Questa è la domanda, però, è come eseguire il bootstrap. Come fai a fare la cosa che sai di dover fare e che non ti va di fare, ma sai che inizierai a sentirti come se la facessi una volta che inizi a farlo? Come fai il primo passo? Penso che questo sia ciò che trattiene molte persone. Le persone sanno che hanno bisogno di allenarsi e sanno che una volta che iniziano ad allenarsi non sarà poi così male e si divertiranno, ma non hanno voglia di allenarsi in quel momento. È solo disciplina della forza bruta o hai idee psicologiche che possono aiutarti a superare quella gobba o battere quella resistenza?

Kyle Eschenroeder: Si. Penso che ci siano un milione di piccoli trucchi per questo. Personalmente devo evitare di fare affidamento sulla disciplina della forza bruta, solo perché non mi sento come se fossi incredibilmente disciplinato. Per lo più devo ingannarmi per fare qualcosa. Davvero, è qualunque cosa funzioni per te. Questo è quello che stavo dicendo. Ci sono un milione di post sul blog là fuori e tutti ti danno un piccolo trucco per andare avanti. Penso che confidando nella citazione che hai appena letto, confidando che una volta che inizi, ti piacerà, guadagnerai slancio. Penso che sapere che ... Ci vuole un piccolo atto di fede ogni volta, ma solo sapere che aiuta a far girare la palla. Probabilmente la tattica più efficace che uso è quella di ingannare me stesso in minuscoli passi verso la cosa.

Qualcosa che sto facendo in questo momento è tornare nelle docce fredde, ed è quasi impossibile per me convincermi a entrare in una doccia fredda perché è così scomodo subito. Mette immediatamente il mio corpo in stato di shock. Non è affatto divertente per i primi 30 secondi. Mentre la mia mente controlla tutte queste cose negative e mi fa trasalire dall'acqua, sto facendo piccoli passi ribelli nella direzione che ho deciso, che sono le docce fredde. Sto aprendo l'acqua e sto raffreddando, apro la porta e ogni volta non mi impegno a fare la doccia; Mi sto solo impegnando a fare un piccolo passo verso la cosa. Poi, finalmente, sono lì nuda davanti a una doccia fredda, e cosa devo fare? Adesso devo ritirarmi. Adesso ci vuole più impegno per aprire l'acqua calda e mi sento male con me stesso. Ti prepari in modo che il ritiro sia brutto.

Un altro esempio, andare in palestra. Se sto solo riprendendo l'abitudine di andare in palestra, allora devo semplicemente indossare i miei vestiti da palestra o semplicemente presentarmi in palestra perché una volta che sarò lì, mi sentirò davvero in colpa se solo entrare e uscire. Mi impegno solo per la cosa più piccola e semplice possibile che potrebbe avere una possibilità di farmi sentire in colpa per non aver fatto la cosa giusta. Penso a entrambe le cose, allenarsi e fare docce fredde, una volta che lo fai, sei stupito di aver mai provato un qualche tipo di avversione per quella cosa. Certo, in palestra ti stai letteralmente strappando i muscoli, quindi non è piacevole se non ci sei abituato, ma una volta che hai preso l'abitudine, allora è fantastico. Il mio trucco più grande è abbassare la barra fino al punto in cui puoi girarci sopra.

Brett McKay: Giusto. Questo è un ottimo punto. Abbiamo avuto Ramit Sethi nel podcast. Parla molto della scomposizione dei tuoi obiettivi in ​​micro passaggi. Tim Ferriss ha parlato di quando stai cercando di creare un'abitudine, se stai attraversando un periodo difficile, probabilmente hai bisogno di riprogettarlo, di come ti stai avvicinando. Questo di solito significa ridurre l'abitudine.

Kyle Eschenroeder: Si.

Brett McKay: Molti ottimi consigli lì. Ok, quindi hai detto qualcosa quando parlavi dell'azione e del tuo approccio all'azione. Hai parlato molto dell'importanza di sperimentare le cose in prima persona; l'esperienza è la migliore insegnante. Ci credo molto. Penso che il modo migliore per imparare sia quando mi sporgo le mani con qualcosa e faccio confusione e imparo da quegli errori, ecc. Allo stesso tempo ... e so che hai letto un po 'di Charlie Munger anche tu. Quello che amo di Charlie Munger è che crede fermamente nella lettura e tu leggi in modo da poter imparare dagli errori degli altri. Come lo bilanci? Come riesci a bilanciare l'apprendimento dall'esperienza, ma allo stesso tempo leggere e imparare dagli errori degli altri in modo da non commettere quegli stessi errori?

Kyle Eschenroeder: Sì, è così divertente che parli di Munger perché quando hai detto la domanda, la prima cosa a cui ho pensato è stata una citazione di Charlie Munger che gli piace ripetere. A proposito, non so se l'hai menzionato, ma Munger è il leggendario partner di investimento di Warren Buffett che ha cambiato totalmente il modo in cui Buffett si è avvicinato agli investimenti all'inizio e gli ha permesso di diventare enorme come è diventato. Ha questa cosa che ripete da decenni e dice: 'Tutto quello che voglio sapere è dove morirò, quindi non ci vado mai'. Questo è uno dei migliori consigli che puoi ricevere. Come hai detto tu, sta cercando gli errori che altre persone hanno fatto, quindi non è obbligato a farli.

Penso che possiamo evitare ... Evitare cose terribili è il modo migliore per una buona vita, più di ogni cosa positiva. È questo approccio tramite negativa a una buona vita è che se eviti di fare tutte le cose terribili che le persone fanno per peggiorare la vita, avrai una bella vita. Allo stesso tempo, credo che, per scoppiare davvero qualcosa, per capire davvero qualcosa in profondità, devi sperimentarlo. Penso che quello che Munger sta facendo, e quello che stiamo facendo quando decidiamo di evitare gli errori degli altri, è che decidiamo semplicemente che non abbiamo davvero bisogno di capire tutto. Se da bambino avessi potuto evitare di toccare una stufa calda, me lo disse mia madre, e mi fidavo di lei, e avrei potuto evitarlo, avrei evitato di scottarmi una volta, ma non avrei mai avuto un vero capire perché, come ci si sente ad avere le dita bruciate. Penso che quando andiamo con questo, ci sono alcune cose che non vuoi capire fino in fondo.

Ci sono alcune droghe che creano così dipendenza, non ho bisogno di conoscere l'esperienza di avere quella droga perché so che finirà in un brutto posto. Ora, questo non significa che posso avere una piena empatia con le persone che sono passate attraverso la dipendenza e hanno sofferto per queste cose, ma ho una comprensione abbastanza buona che ho bisogno di andare avanti e prendere decisioni nella mia vita. Possiamo evitare certe cose, ma non penso nemmeno ... Certi errori hanno enormi conseguenze. Altri errori sono completamente evitabili, ma vale la pena fare un errore nel costo di commettere certi errori.

Nel mio esempio, ho usato per scambiare denaro. Ero un commerciante di giorno. Gestivo un piccolo fondo. Quando sono passato dal commercio di carta al commercio di denaro reale, non c'era ... La teoria era la stessa e la maggior parte della pratica era la stessa, ma gli effetti psicologici erano completamente diversi. Ho dovuto fare una serie di errori simili che ho fatto con la carta moneta con soldi veri. Ho dovuto perdere soldi veri per capire veramente quale metodo di trading dovevo usare. Poi è successa la stessa cosa quando ho iniziato a scambiare i soldi di altre persone. In primo luogo, stavo scambiando il mio. Poi, quando ho iniziato a scambiare la stessa teoria di altre persone, ancora una volta, ma tutta una nuova serie di errori psicologicamente accaduti quando hai a che fare con i soldi di altre persone. È una trama diversa degli stessi errori e devi commetterli. Hai bisogno di perdere soldi, almeno un po ', per non perdere un sacco in seguito. Ha senso …

Brett McKay: Si.

Kyle Eschenroeder: … in questo contesto? Va bene.

Brett McKay: Sì, penso che abbia senso. Si tratta di essere intelligenti su certe cose. Ci sono alcune cose da cui dovresti stare completamente alla larga, ma ci sono alcune cose che devi capire da solo perché è l'unico modo in cui imparerai. Fondamentalmente sta adottando un approccio aristotelico. Fai gli errori giusti per la ragione giusta, il momento giusto, quella sorta di idea di moderazione.

Kyle Eschenroeder: Esattamente. Sì, è come quella frase di Yogi Berra 'In teoria, non c'è differenza tra teoria e pratica, ma in pratica c'è.' Puoi avere un'ottima mappa funzionante dei tuoi dintorni, ma fino a quando non vai effettivamente a indagare sul territorio, non puoi comprendere appieno cosa sta dicendo la mappa.

Brett McKay: Una delle mie idee preferite di cui parli nel libro è che alcune azioni hanno più effetto di altre. Cosa significa per una determinata azione avere una leva extra e quali sono alcuni esempi di ciò?

Kyle Eschenroeder: Penso che anche prima di approfondirli, tu dica che si tratta di azioni a cui dovrebbe essere data la priorità. Considero le azioni con leva per automatizzare o eliminare la necessità di azioni future. Un paio di tipi di azioni che automatizzano le azioni sono la creazione di abitudini, l'abitudine di allenarsi, l'abitudine di meditare. È qualcosa che puoi fare. Automatizza un'abitudine. Un altro modo è creare un ambiente. Se modifichi il tuo ambiente in un modo che modella le azioni future, stai essenzialmente automatizzando le azioni future.

Un esempio di questo che ho usato di recente è la mia ragazza e io stavamo mangiando fuori spesso solo perché non eravamo abituati a cucinare il nostro cibo per un po ', quindi per facilitare la nostra cucina, ci siamo abbonati a Blue Grembiule. Blue Apron, lo paghiamo, il cibo arriverà qui per la settimana. Se mangiamo fuori troppe volte, sprecheremo un mucchio di cibo che abbiamo già in frigo. Quello era un modo per plasmare il nostro ambiente per modellare e automatizzare le azioni future.

Brett McKay: No, anche noi siamo fan di Blue Apron. A proposito, sono-

Kyle Eschenroeder: Bello.

Brett McKay: Sono uno sponsor del podcast.

Kyle Eschenroeder: Oh, non ne avevo idea.

Brett McKay: Solo così sai, Kyle non è stato pagato per blurbare affatto. Potrebbe semplicemente accadere ...

Kyle Eschenroeder: Non.

Brett McKay: ... che sono uno degli sponsor di questo episodio. Sì, adoro Blue Apron perché, hai ragione, crea questa abitudine di cucinare quando non ce l'hai.

Kyle Eschenroeder: Destra. Si. Lo rende super facile. Poi, per noi, ci siamo stati per due mesi e poi abbiamo iniziato ad andare al negozio, ed è stato facile. È stato facile iniziare a cucinare da zero. Questi sono due modi in cui possiamo automatizzare le azioni future. Quindi un altro ottimo modo per avere un'azione con effetto leva è eliminare le azioni future. Puoi farlo con gli esperimenti. Se imposti un esperimento, presti attenzione ai risultati di una determinata azione o serie di azioni abbastanza vicine da ridurre al minimo la ripetizione. Non dovrai ripetere le stesse o simili azioni più e più volte perché sai che non funziona. Un altro tipo di eliminazione sarebbe l'assunzione in un'azienda. Se hai una serie di attività o altro, puoi eliminare le azioni future assumendo.

Brett McKay: Giusto. No, è un approccio molto aristotelico. Aristotele era incentrato su te che crei abitudini ... Non solo vuoi essere in grado di non dover pensare di fare la cosa che vuoi fare, ma vuoi farlo anche per arrivare al punto in cui ti diverti, giusto? In realtà ...

Kyle Eschenroeder: Sì.

Brett McKay: ... divertiti a fare la cosa, e questo richiede lavoro. Ci vuole molto lavoro psicologico, emotivo e mentale, e talvolta fisico, per arrivare a quel punto.

Kyle Eschenroeder: Amen. Sì, ma è interessante. Ancora una volta, per me, questo risale a ritardato ... È cosa vuoi in anticipo e cosa vuoi dopo. Vuoi fare la cosa difficile, ma per farlo, devi soffrire facendo la cosa difficile quando non vuoi farlo. Devi guadagnarti il ​​diritto di voler fare la cosa difficile.

Brett McKay: Un'altra idea che ho amato era che l'azione giusta non è reattiva, è proattiva. Mi piace questo pensiero perché è qualcosa a cui ho pensato quasi ogni mattina quando mi sveglio e guardo il telefono sul comò e penso di controllarlo, e cerco di decidere di non iniziare la giornata in modo reattivo in cui Sto reagendo al mio telefono. Quali sono altri modi in cui ci predisponiamo per prendere decisioni reattive, e perché è così dannoso per noi?

Kyle Eschenroeder: Penso che l'esempio che hai fornito sia così perfetto per delineare questa idea in totale. Se ci pensi, ti svegli, ti stai avvicinando a questo ... non so nemmeno cosa ... questa fonte di informazioni. Non hai idea nemmeno di cosa vuoi da esso. Vuoi solo quello che c'è. Quindi lo apri e inizi a scorrere Twitter ... non so cosa sia la tua passione ... Instagram, Reddit. I miei sono Reddit e Twitter. È lì che vado. Se il mio cervello è spento e voglio solo essere nutrito con cose casuali, vado su Twitter, Reddit. Stai iniziando la giornata chiedendo al mondo di dirti cosa pensare in questo momento, essenzialmente, invece di iniziare la giornata in modo proattivo facendo la cosa che più ti serve fare oggi o pensando ai pensieri che più desideri condurre la giornata con. Stai andando per un crapshoot totale semplicemente aprendo il telefono per prima cosa al mattino.

Penso che, in sostanza, se stiamo assumendo una posizione di azione, parte di ciò è essere abbastanza coinvolti con la cosa che stiamo facendo per sapere se è o meno la cosa che dovremmo fare. Se hai una priorità, se sei impegnato in un'azione, sei automaticamente proattivo, o almeno ti correggerai da solo per essere proattivo. Un paio di esempi molto comuni di prepararci per la reattività è controllare la tua casella di posta senza scopo o al di fuori di un lasso di tempo definito. Se finisci un'attività, se sai di avere un'attività da svolgere, ma per qualche motivo apri la posta in arrivo solo per vedere cosa c'è, stai chiedendo ad altre persone di richiedere il tuo tempo. Di nuovo, super comune. Niente di interessante qui.

Un altro è navigare in rete senza scopo. Ci sono un migliaio di aziende che sono titoli di test A / B per catturare la tua attenzione, essenzialmente, per costringerti biologicamente a leggere i loro contenuti e per intrappolarti il ​​più a lungo possibile con clickbait e qualsiasi titolo provocatorio che abbiano. Ti stai solo preparando per la reattività se hai intenzione di navigare sul Web. Non che navigare in rete sia una cosa terribile, dovremmo solo essere consapevoli, ok, mi sto sottomettendo a queste forze.

Per me, l'antidoto per queste cose è solo chiedermi qual è la cosa migliore che posso fare in questo momento. Se sto cercando di divertirmi e voglio passare del tempo su Reddit, allora sono lì, ma dovrei anche sapere che mi sto preparando per la reattività. L'opposto sarebbe ... L'uso proattivo è che vado su Reddit per divertirmi o leggo questa notizia perché voglio sapere questo fatto specifico o se questa cosa specifica è vera. Questo è un modo di consumare come atto di azione. È cosciente. Ci siamo impegnati. È intenzionale.

Brett McKay: Una cosa a cui stavo pensando, ultimamente, è che è difficile ... Ci vuole molta larghezza di banda mentale per non essere reattivi perché implica molta moderazione. Vedi il tuo telefono. Vuoi prenderlo. Vuoi controllarlo. Devi trattenerti dal controllare il telefono. Devi combattere questo bisogno. Una cosa a cui ho riflettuto molto ultimamente, e mi è venuta in mente mentre stavi parlando, è che tempo fa avevo Ian Bogost nel podcast. Non so se hai letto il suo libro Play Anything, ma aveva questa idea tra costrizione e moderazione. Dice che passiamo molto tempo a trattenerci e si ritorce contro. Abbiamo solo così tanta larghezza di banda mentale ed emotiva durante il giorno per dire di no alle cose, quindi invece di trattenerci, sostiene di porre dei vincoli nelle nostre vite.

Questo va di pari passo con ciò che stavi dicendo sul modellare il tuo ambiente per rendere più facile l'azione. Dice che invece di doverti preoccupare di trattenerti, lo scarichi nel tuo ambiente; hai questi vincoli entro i quali devi lavorare. Ciò potrebbe significare che hai inserito una sorta di blocco sul tuo smartphone in cui puoi controllare solo determinate app in un determinato momento. Non devi più pensare a trattenerti. Hai quel vincolo lì. Se vai a controllare il tuo telefono al momento sbagliato, non puoi controllare la tua cosa. È incredibile quando lo faccio, ogni volta che metto dei limiti nella mia vita, quanto le cose siano più fluide, quanto più riesco a fare, rispetto a quando cerco costantemente di trattenermi dall'essere reattivo.

Kyle Eschenroeder: O si. Amen. In realtà, mi piace molto quel podcast che hai avuto con Ian. È stata una conversazione davvero divertente. Totalmente. Immagino che avrei dovuto menzionare che quando sono su Reddit, ho anche StayFocused in esecuzione, che è un programma che ho impostato per 20 minuti al giorno. Ho 20 minuti al giorno tra Twitter e Reddit che posso scorrere e poi mi blocca automaticamente. Avevo Facebook bloccato, ma non posso per motivi di lavoro, quindi ho rimosso la mia cronologia. La parte che distrae di Facebook è vedere tutte le storie al centro. Non ce l'ho più lì. Modellare-

Brett McKay: Come si fa a farlo?

Kyle Eschenroeder: È questa app chiamata ... Posso darti un link.

Brett McKay: Va bene. Scommetto che alla gente piacerebbe vederlo.

Kyle Eschenroeder: È solo un plug-in per Chrome. Sì, amico, è così bello perché non vedi ... Le persone a cui tieni davvero, senti le loro notizie sulla vita in SMS o e-mail, o tramite un altro amico o un familiare, ma la maggior parte delle cose su Facebook, in particolare nel periodo delle elezioni e con la politica come è adesso, non è informativo e ti fa davvero perdere il rispetto per molte delle persone che ti piacciono.

Brett McKay: Ero fuori Facebook da molto tempo e sono tornato per un motivo. Avevo bisogno di controllare qualcosa. Stava succedendo qualcosa con un amico. Sono entrato nella cronologia e ho pensato, 'Ragazzo ...' Queste sono persone, quando sono intorno a loro normalmente, queste sono persone fantastiche, ma vedi le cose che pubblicano, sei come, 'Amico, non lo so Non so se mi piaci più. '

Kyle Eschenroeder: Sì, completamente.

Brett McKay: Voglio che queste persone mi piacciano perché sono brave persone. No, ti ho sentito su questo.

Kyle Eschenroeder: Sì, assolutamente. Mi occupo al 100% di dare forma agli ambienti prima ancora di provare a esercitare la mia forza di volontà perché penso che il mio livello di forza di volontà sia persino inferiore alla maggior parte.

Brett McKay: Si. Va bene, quindi parliamo di questo. Parli un po 'di questo nelle meditazioni sull'azione. Si tratta di probabilità. Molte persone, il motivo per cui non agiscono, o pensano di agire ma in realtà non agiscono, è che si siedono, pianificano le cose e cercano di pensare a tutte le gli imprevisti che potrebbero accadere, le possibilità che si verifichino queste diverse contingenze. Fondamentalmente stanno cercando di capire quanto sarà probabile il successo, e se la probabilità è alta, allora agiranno. Pensi che le probabilità siano utili da considerare quando si decide se agire o meno?

Kyle Eschenroeder: Questa è davvero una buona domanda, e penso che le statistiche stiano ricevendo sempre più attenzione nel mainstream, il che è molto positivo, ma come regola generale, siamo pessimi nel prevedere qualsiasi cosa. I migliori matematici, le persone più intelligenti del mondo, hanno creato sistemi che ci hanno dato probabilità che hanno permesso azioni che hanno creato la crisi del 2008, almeno in parte. C'erano incentivi creati principalmente da cattive probabilità. Nella nostra vita personale, non sappiamo davvero la probabilità di qualcosa, in particolare la probabilità di successo, perché ci sono così tanti fattori nel successo.

Per rispondere alla tua domanda in modo più diretto, penso che ci siano alcuni domini in cui le probabilità sono davvero utili. In campo sanitario, ad esempio, se ci sono prove schiaccianti che affermano che le sigarette causano problemi di salute, allora probabilmente non dovresti fumare. Ci sono solo molte prove secondo cui il 2% delle persone potrebbe vivere fino a 100 anni e fumare una sigaretta ogni giorno, ma il 98% di possibilità che tu stia per fallire il tuo corpo fumando una sigaretta. Esistono anche studi che affermano che l'80% dei ristoranti fallisce entro i primi cinque anni. Ciò non significa che se avvii un ristorante, hai l'80% di possibilità di fallire perché questo sta prendendo in considerazione tutti i ristoranti.

Non sappiamo come fosse l'economia in quel momento. Non sappiamo nulla delle persone che hanno iniziato. Voglio dire, i ristoranti tendono ad essere aperti ... Ci sono molte persone che pensano che sarebbe questa vita ideale e che sarebbe facile e divertente avere un caffè. Quando la realtà di gestire effettivamente un ristorante li colpisce, si piegano. Prende in considerazione tutti i tipi di cose. Quella statistica non sa nulla della tua rete, delle tue capacità, del tuo livello di grinta e dell'attuale situazione economica. Potresti avere l'80% di possibilità di successo se avvii un ristorante.

Peter Thiel è un investitore della Silicon Valley, ha avviato PayPal, è solo un ragazzo molto intelligente nella maggior parte dei fronti, e ha questo detto che si rivolge agli imprenditori. Dice che non sei un biglietto della lotteria. Non avvii un'impresa e poi, una volta avviata, hai l'X% di possibilità di vincere. Hai un milione di decisioni da prendere ogni giorno. Devi decidere quanta energia investire, quanto sei sicuro di giocare, quanto ti impegni per le vendite. Non avrai mai una buona probabilità. C'è anche un altro investitore ed ex-startup di nome Ben Horowitz, uno dei co-fondatori di a16z, Andreessen Horowitz, un grande fondo di venture capital, ha un detto. Fondamentalmente dice che, come fondatore di una startup, il tuo lavoro è lo stesso sia che tu abbia il 100% di possibilità di successo o 1 su 1.000% di possibilità di successo. Devi trovare la strada per vincere. Non importa la tua possibilità di successo.

Un esempio che penso riunisca questi due usi della probabilità è mostrato in Edward Thorp. Questo è un ragazzo che ... gestisce hedge fund da 20 anni, ma è diventato davvero famoso per essere stato il primo a davvero ... Ha scritto il libro Beat the Dealer, che è ciò che ha ispirato 21, tutti questi film e libri di blackjack. Ha usato le probabilità per battere il casinò. Ha usato le statistiche e l'apprendimento della probabilità per imparare a battere la casa nel vero gioco del blackjack, ma poi nel decidere il suo percorso e decidere se provare a battere la casa nel blackjack, non poteva usare le probabilità perché tutti pensavano era impossibile. Era negli anni '50, all'inizio degli anni '60. Tutti gli dicevano che era impossibile battere il casinò perché, altrimenti, perché sarebbero esistiti? Perché dovrebbero essere così redditizi? Non conosceva nemmeno le sue possibilità di successo. Non ha considerato la probabilità di poter battere il blackjack, ma ha usato la probabilità per battere la casa.

Brett McKay: Lo adoro, ma in particolare mi piace la citazione di Peter Thiel, che non sei un biglietto della lotteria.

Kyle Eschenroeder: Si. Destra?

Brett McKay: Dà potere.

Kyle Eschenroeder: Il senso della probabilità ... Sì, esattamente. Esattamente. Penso che quello che stavi veramente ottenendo con la domanda è che le persone usano la probabilità per privarsi del libero arbitrio in questo mondo. Usano una statistica come motivo per non provare, e cioè, in ogni caso, Bologna.

Brett McKay: L'hai sentito qui. È Bologna. Va bene. Parli anche che l'azione ha un effetto magnetico. Crea cose come passione e coraggio. Una volta che inizi ad agire, inizi a costruire questo slancio. Dici persino che attrae forze più grandi di noi. Suona molto come il territorio di Steven Pressfield. Puoi dirci qualcosa di più su cosa intendi per azione che crea questo effetto magnetico?

Kyle Eschenroeder: Assolutamente. Penso che l'intero libro d'azione, The Pocket Guide to Action, sia stato davvero ispirato da Pressfield e da altre persone. Soprattutto il formato del libro, lo vedo quasi ora come positivo alla sua resistenza. Steven Pressfield ha scritto in War of Art della resistenza, descrivendola e, per me, l'azione si concentra su ciò che la supera ogni volta, non dicendo che questo è allo stesso livello di Pressfield, ma questa idea, sì, assolutamente . Penso che sia alla fine di War of Art che parla di come l'azione richiede essenzialmente l'assistenza di angeli e misteriose forze creative.

Per me, tu sei testimone. È la stessa idea di cui parlava mia madre quando ero bambino quando diceva che Dio aiuta coloro che si aiutano da soli, quando le persone dicono che più lavoro, più fortunato divento. Penso che una parte importante di questo sia che le persone rispettano coloro che agiscono e quindi sono disposte ad aiutare più spesso. Se agisci con sicurezza o se agisci costantemente con un determinato obiettivo e mostri grinta, le persone alla fine inizieranno ad aiutarti. Molte volte, queste sono le forze invisibili. Sono solo le persone che ti hanno visto provare, che non sapevi ti hanno visto, che in seguito si sono presentate con assistenza.

Un'altra cosa che sembra magica, ma forse non lo è, è che l'azione consente l'emergere di nuove prospettive. In un articolo, uso l'esempio di camminare a New York City. Stai percorrendo questa griglia di grattacieli e dietro ogni angolo emerge qualcosa di nuovo e c'è uno schema. Oltrepassi un edificio; guardi a sinistra; ci sono solo un mucchio di edifici in più. Poi, alla fine, passi davanti al grattacielo, guardi a sinistra e poi vedi alberi. Vedi Central Park. Vedi la natura. Fino a quel momento, i precedenti 90 blocchi di cammino, dovresti essere in grado di estrapolare da quello e prevedere: 'Ok, camminerò solo attraverso i grattacieli per il resto della mia vita', ma no, ora c'è tutto questo nuovo potenziale.

La stessa cosa accade quando agiamo. C'è una possibilità quando agiamo per una prospettiva completamente nuova, per un pezzo di conoscenza completamente nuovo che ci aiuta a passare al livello successivo in un modo che prima era impossibile per noi perché abbiamo visto il mondo in modo diverso o ci manca quest'unica informazione. Per me, questi sono solo due esempi di vantaggi nascosti che si ottengono quando agiamo che sembrano provenire dall'esterno. Si sentono come se fosse qualcosa di più grande di noi. Sono solo io che gioco sul sicuro.

Ci sono un sacco di cose ... Chiunque ci sia davvero andato, veramente impegnato in qualcosa, intraprendendo un'azione coerente dopo di esso, ha notato nuovi poteri dentro di sé, impegno interiore. L'azione è la prova a te stesso che sei disposto a fare ciò che serve. Molti dei pezzi autodistruttivi di te stesso cadono quando provi a te stesso attraverso l'azione che continuerai a muoverti. Sembra anche che il cielo si stia aprendo, gli angeli che vengono ad assisterti, perché parti di te che non erano impegnate prima ora lo sono. Può assolutamente sembrare magico.

Brett McKay: È fantastico. Tornando a cose che impediscono alle persone di agire ... parli di probabilità, usando le statistiche per smettere di agire ... nel libro sostieni che un'altra cosa che le persone fanno che impedisce loro di agire è fare domande, in particolare domande negative, perditempo che impediscono loro di andare avanti e di fare effettivamente qualcosa. Quali sono alcune di queste brutte domande su cui le persone sprecano il loro tempo?

Kyle Eschenroeder: Questi sono tutti basati ... Ci viene insegnato che se c'è una domanda, allora c'è una risposta. Può essere vero, ma ci sono alcune domande che penso infrangano la logica o da cui ci aspettiamo troppo. Le quattro domande sbagliate che pongo nel libro appartengono a quella categoria, la prima è 'Sono felice?' Penso che la felicità sia qualcosa che di solito si ha in modo obliquo. È qualcosa che segue quando agiamo in un certo modo. Non è qualcosa che possiamo guardare, identificare e dire: 'Ok, sì, ce l'ho'. Penso che sia una brutta domanda che finisce male per la maggior parte delle persone.

Un altro che è responsabile per poche persone, ma non credo che onestamente sia affatto responsabile per molti, è 'Qual è il mio scopo nella vita?' Odio portare di nuovo Taleb. È stato una grande forza in questa conversazione, ma ha questa citazione perfetta che tratta di questo. Dice: 'La vita è più una questione di esecuzione che di scopo'. All'inizio, sembra un po 'sterile o ha paura dello scopo o qualcosa del genere, ma nella mia esperienza, l'unico vero scopo che abbia mai sperimentato è stato quando mi dedico all'azione, quando sono concentrato sulle azioni che Sto prendendo. C'era quel libro Start With Why. Penso che se inizi con un perché astratto, finirai con una dichiarazione d'intenti davvero bella o una visione poetica davvero bella della tua vita, ma non è qualcosa che reggerà quando cerchi di agire . Non reggerà quando stai lottando perché puoi discutere contro un bellissimo senso astratto di scopo scritto. Il vero scopo, per me, è qualcosa che viene sentito e probabilmente spiegato solo in seguito.

Un'altra brutta domanda è 'Amo questa persona?' Non appena provi a rispondere a questa domanda, non li ami. L'amore è un verbo, a mio avviso. Una volta che inizi a rispondere a questa domanda, non stai compiendo l'azione di amare la persona. Ti stai separando da loro e astraggendo la tua relazione, che è un modo davvero semplice per convincerti a non amare qualcuno. Quindi il quarto e probabilmente il più pesante di loro è 'Perché vivere? Perché restare in vita? ' Albert Camus ha anche detto che l'unica seria questione filosofica è se suicidarsi o meno. Se vuoi accettare questa sfida, sarai davvero frustrato. Le persone lo fanno da migliaia di anni e hanno trovato molte risposte diverse. Se vuoi restare fedele alla logica, non credo che nessuno abbia trovato una risposta chiara, ma ciò non significa che la domanda sia pertinente o difficile a cui rispondere. È solo difficile rispondere in astratto.

Quando prestiamo attenzione alle azioni che stiamo intraprendendo, quando stiamo intraprendendo un'azione seria, quella domanda semplicemente non può esistere. Non è una domanda che qualcuno chiede che stia cercando di fare qualcosa. Se sei nel bel mezzo di una partita di calcio o di qualsiasi tipo di compito impegnativo, non ti chiederai mai: 'Perché anche vivere?' Ciò accade solo quando vivi in ​​un luogo puramente astratto. Per me, l'azione è sempre una risposta ovvia all'affermazione di quella domanda. Come ho detto, tutte queste sono solo questo tipo di domande che chiedono troppo alla logica e non rispettano i suoi limiti.

Brett McKay: No, la domanda 'Qual è il mio scopo nella vita?' mi ha fatto pensare a Viktor Frankl. È passato un po 'di tempo dall'ultima volta che ho letto Viktor Frankl, ma poi ... ho dimenticato cosa stavo ascoltando ... mi ha fatto venire voglia di rivisitare. Dimenticavo che Frankl ne avesse parlato. Pensava che chiedersi quale fosse il tuo scopo nella vita fosse una domanda stupida. Pensava che non fosse importante quello che ci aspettavamo dalla vita, ma ha detto che invece dovremmo concentrarci su ciò che la vita si aspetta da noi e poi cercare di rispondere a questa domanda. Questa domanda ci viene posta ogni giorno, ogni ora, 'Che cos'è la vita?' La sua risposta è stata che non rispondi con il discorso e la meditazione, ma è l'azione giusta, la condotta giusta, per rispondere a quella domanda che la vita ti sta chiedendo, cosa la vita si aspetta da te in quel momento, fondamentalmente.

Kyle Eschenroeder: Sì, e non è mai una risposta romantica. Non suonerà mai come un cambiamento del mondo. Non suonerà mai come qualcosa che vorresti nella tua biografia. Sarà qualcosa di veramente semplice, molto specifico, probabilmente, ma avrà molto peso.

Brett McKay: Questa domanda può essere: 'Il mio scopo in questo momento è aiutare il mio bambino che piange che è davvero fastidioso. Farò questa cosa, la farò, ma sii paziente e calmo nel processo. ' Questa è quella cosa. È molto fondato sull'azione.

Kyle Eschenroeder: Amen.

Brett McKay: Dici anche che l'azione rende le cose più difficili e più facili. Il modo in cui abbiamo parlato di azione fa sembrare, oh, semplicemente apre queste porte; ottieni queste forze creative che vengono ad aiutarti; sviluppi passione agendo. In che modo l'azione può anche rendere le cose più difficili?

Kyle Eschenroeder: C'è un compromesso qui, e penso che valga la pena farlo. Molte volte le persone dicono: 'Bene, ecco una risposta. Ovviamente è più facile e tutto funzionerà se prendi questa posizione. ' Penso che di cosa stiamo parlando, ci sono tutta una serie di vantaggi che rendono utile concentrarsi sull'agire, ma penso anche che renda la vita significativamente più difficile perché finisci per affrontare più sfide, il che significa che finisci per accettare su sfide più grandi. Una volta che affronti le cose che sono immediatamente di fronte a te, i tuoi problemi di solito non si riducono. Tendono ad avere una portata più ampia. Stai solo crescendo abbastanza per gestirli.

Devi affrontare situazioni più urgenti e mettere più skin nel gioco. Quando stai intraprendendo più azioni, quando sei concentrato sull'azione, in genere sei più immediatamente a rischio. La tua pelle è nel gioco e sei impegnato in una versione della vita faticosa di cui hai scritto di recente in modo davvero meraviglioso. Il tuo articolo sulla vita faticosa, penso, in molti modi, parla degli aspetti più difficili di una vita di azione. Sei sotto maggiore tensione. Sei più sotto pressione. Sei più impegnato. Sei più coinvolto. Sei più vivo. Sei più virile. Anche la vita diventa più facile.

Mentre affronti queste sfide più grandi, quando sei più impegnato e ti opponi a più cose, ciò significa che non stai rimuginando. Non stai lasciando tanto spazio per prosciugarti di energia mentre parli da solo in cerchio. Non stai giustificando le tue decisioni o la tua vita a persone che non contano. Ti stai comportando, penso, più in linea con la natura perché esci dalla tua testa e vai nella realtà, dove c'è un legame tra azioni e conseguenze. Non ti stai spezzando per adattarti a uno stampo o spuntare scatole che pensi di dover fare. Stai diventando più autosufficiente, direi.

Le cose si fanno più difficili, direi, fisicamente. Non strettamente fisicamente, ma diventano più difficili e probabilmente c'è più tensione. C'è più pressione, ma più facile in quanto più di quella tensione, più di quella pressione, proviene dall'esterno, proveniente da situazioni difficili in cui ti stai mettendo e meno autolesionismo e meno rispetto per gli obblighi invisibili che la società potrebbe imporre su di noi.

Brett McKay: Lo adoro. Bene, Kyle, c'è molto di più di cui potremmo parlare. La guida tascabile per l'azione è disponibile per il preordine presso il negozio di arte della virilità. È molto bello. Sia io che Kyle ci stiamo lavorando da mesi. Ci siamo autopubblicati questa cosa, ed è stata un'azione difficile, come Kyle può attestare. Abbiamo imparato molto durante il processo, ma si è rivelato davvero fantastico e ne siamo davvero entusiasti. Puoi acquistarlo su The Art of Manliness Store. Kyle, hai anche organizzato un corso online di accompagnamento che le persone possono seguire con The Pocket Guide to Action, giusto?

Kyle Eschenroeder: Sì. Puoi vedere alcuni dettagli su theactioncourse.com. L'URL è nel libro, credo sulla pagina del libro. Prende le idee da The Pocket Guide to Action e le mette in pratiche che puoi applicare immediatamente. Ci sono circa 20 lezioni con esercitazioni da 5 a 20 minuti che ti aiuteranno a dare il via a questa abitudine di agire.

Brett McKay: Eccezionale. Kyle Eschenroeder, grazie mille per il tuo tempo. È stato un piacere.

Kyle Eschenroeder: Grazie mille, Brett.

Brett McKay: Il mio ospite oggi è stato Kyle Eschenroeder. È l'autore di The Pocket Guide to Action: 116 Meditations on the Art of Doing. È disponibile presso The Art of Manliness Store all'indirizzo store.artofmanliness.com. Puoi anche trovare ulteriori informazioni sul lavoro di Kyle su kyleschen.com. Questo è K-Y-L-E-S-C-H-E-N.com. Inoltre, puoi controllare le note dello spettacolo su aom.is/action, dove puoi trovare collegamenti a risorse in cui puoi approfondire questo argomento.

Bene, questo conclude un'altra edizione del podcast The Art of Manliness. Per suggerimenti e consigli più virili, assicurati di controllare il sito web di The Art of Manly su artofmanliness.com. Se ti piace questo programma e ne hai ricavato qualcosa, ti sarei grato se prendessi un minuto per darci una recensione su iTunes o Stitcher. Questo ci aiuta molto. Un'altra cosa che puoi fare è condividere il podcast con un amico o un familiare, aiutare a spargere la voce, far sapere a più persone cosa stiamo facendo qui a The Art of Manly. Come sempre, grazie per aver continuato a sostenere. Alla prossima, questo è Brett McKay che ti dice di rimanere virile.