Una guida all'etichetta per l'uomo

{h1}


Ci sono poche parole che generano meno entusiasmo in un pubblico maschile di 'galateo'. Nella scala delle cose di cui gli uomini amano parlare, di solito si colloca da qualche parte tra la danza contemporanea e lo smalto per unghie.

Ma è importante.


È molto importante, in realtà. L'etichetta fa parte del tuo aspetto tanto quanto il taglio del tuo abito. Colpisce il modo in cui tutti ti percepiscono, dal cameriere che dai alla persona che ti guarda. Un uomo che si veste da gentiluomo ma si comporta come un maleducato non sarà scambiato per un gentiluomo per molto tempo.

Etichetta contro buone maniere: un'importante distinzione

'Ma che dire di tutte quelle regole folli ?!' Ti sento piangere


Manuali spessi sulle buone maniere possono avere quell'effetto sulle persone. Ha senso: perché, dopo tutto, se sei una persona buona e ben intenzionata, dovresti essere giudicato su quale cucchiaio usi per la zuppa? Chi ha tempo per ricordare tutto questo?



Fortunatamente, non devi ricordare un mucchio di regole specifiche, almeno non la maggior parte delle volte. Maniere sono leggermente diversi da etichetta, sebbene ne siano una parte importante in alcune circostanze:


  • Etichetta significa il modo in cui gestisci te stesso come parte della società. Fondamentalmente è la somma dei tuoi comportamenti e di come sono all'altezza delle aspettative degli altri.
  • Maniere sono usi e costumi specifici accettati come comportamento normale e corretto. Le tue maniere sono le regole e i rituali che esegui pubblicamente.

Un modo semplice per capire la differenza: puoi fare un elenco di buone maniere, ma non puoi fare un elenco di 'etichette'.

Quando si tratta di buone maniere, quelle di base come dire 'per favore' e 'grazie' e masticare con la bocca chiusa sono molto probabilmente cose che conosci fin dalle elementari e non hai bisogno di sudare (anche se potresti aver bisogno di promemoria occasionali per praticarli). Scenari più 'esotici', in cui ci si aspetta che ci si sposti tra due dozzine di pezzi di argenteria, sono estremamente rari - e in quelle situazioni, l'etichetta corretta è prendersi il tempo per imparare le buone maniere.


Quando si tratta di imparare l'etichetta, dimentica i cucchiai da zuppa e pensa invece a come ti comporti nella vita di tutti i giorni. Piuttosto che riguardare le regole, l'etichetta riguarda le linee guida del buon senso su come pensare e agire come un gentiluomo. Poiché lo scopo di questa particolare guida è insegnarti il ​​galateo, piuttosto che le specifiche delle buone maniere, di seguito espandiamo queste linee guida.

I fondamenti dell'etichetta

Una buona etichetta non è l'aderenza alle regole; è un modo di pensare e di comportarsi. In sostanza, è poco più che un tentativo consapevole di essere un contributore positivo alla società umana piuttosto che negativo.


Diversi scrittori hanno suggerito diversi principi di etichetta, ma nella mia esperienza si tratta di tre semplici fondamenti:

  • Consapevolezza
  • Premura
  • Fiducia

1. Consapevolezza

Consapevolezza è conoscere la tua situazione e le aspettative che le altre persone avranno da te in quella situazione.


Considera il nostro esempio dall'alto: nella maggior parte delle situazioni, nessuno si aspetterà mai che tu sappia quale cucchiaio è per quale piatto di zuppa. La maggior parte delle situazioni nemmeno avere un piatto di zuppa, molto meno di più.

Tuttavia, un uomo che si trova in una di quelle situazioni dovrebbe essere consapevole delle nuove aspettative. Le cene fantasiose di solito non saltano fuori inaspettatamente, quindi un gentiluomo si prenderà il tempo per imparare e memorizzare le basi delle stoviglie se si trova invitato a un evento del genere.

Questo è il primo fondamentale del galateo. È l'arte di leggere una situazione e determinare cosa le persone si aspettano da te. Nella maggior parte dei casi, questo è semplice come guardare in silenzio ed essere un osservatore premuroso per alcuni minuti prima di agire: un buon comportamento predefinito in quasi tutte le circostanze.

2. Premura

'Questa azione avrà un impatto positivo sulle persone intorno a me?'

Qualsiasi azione può essere testata con questa semplice domanda. Un'azione che risponde in modo negativo richiede una riflessione prima di farlo.

Non possiamo rendere tutti felici tutto il tempo. Ma c'è una grande differenza tra affrontare la spiacevole necessità di deludere o frustrare qualcuno e fare sconsideratamente qualcosa che provoca sentimenti negativi inutili. Riflessione significa considerare come le tue azioni cambiano la vita o le esperienze degli altri, non solo te stesso.

È importante notare che la premura non è solo evitare cose maleducate o offensive. È il principio di fare cose che migliorano la vita di tutti, in grande o in piccolo modo. Evitare il conflitto è un buon inizio, ma non è certo l'apice di un comportamento ponderato.

3. Fiducia

Poche cose sono così imbarazzanti o dannose per una situazione sociale di un uomo che si dibatte nel tentativo di fare la cosa giusta senza sapere esattamente cosa sia.

Per quanto contraddittorio possa sembrare, una delle regole più importanti del comportamento educato non è mai apparire frustrato o confuso dalle regole del comportamento educato.

La consapevolezza e la premura aiutano enormemente in questo, ovviamente, motivo per cui sono gli altri due pilastri di una buona etichetta. Ma essere in grado di fare la cosa giusta senza farne un grosso problema è altrettanto importante.

La fiducia non è aggressività o eccessiva assertività, ovviamente. Se stai dimostrando chiaramente di comportarti educatamente, non ti stai comportando educatamente. La fiducia dovrebbe essere invisibile: è la forza trainante che consente a un comportamento premuroso ed educato di avvenire senza intoppi e senza interruzioni.

Etichetta sociale di base: situazioni quotidiane

La forma più necessaria di etichetta è anche la più facile da padroneggiare. Come dovrebbe comportarsi un uomo nella sua vita quotidiana, dalla passeggiata al lavoro, alla cena e al dopo drink?

Si scopre che la risposta è breve, coerente e di buon senso.

1. Prima gli altri, poi tu

Un gentiluomo può prendersi cura di se stesso. In quanto tale, non dovrebbe mai aver bisogno di mettersi in fila, prendere la porzione più grande, parlare a lungo di se stesso o interrompere la conversazione con qualcun altro. Chiunque ti consigli di fare queste cose non insegna l'assertività, ma insegna il bullismo.

Questo non è altro che il presupposto che la felicità degli altri è importante e che le tue azioni possono influenzarla. Credici e hai già imparato la maggior parte dell'etichetta.

2. Sii una presenza positiva

Mettere al primo posto i bisogni degli altri non significa essere un fiore all'occhiello. Una presenza neutra non è affatto una presenza.

Sii sempre pronto a essere il ragazzo con cui si presenta una ferma stretta di mano e contatto visivo chiaro e ininterrotto. Un numero incredibile di uomini non lo sono quel ragazzo - così ti ritroverai a salvare uomini meno abili e a coinvolgerli nell'interazione sociale, il che a sua volta li lascia grati e felici della tua presenza.

Soprattutto, non lasciarti mai cadere nella negatività. Lamentarsi in pubblico non ti fa mai sembrare bello, anche quando si tratta di qualcosa che anche tutti intorno a te odiano (aspettare in coda ai controlli di sicurezza dell'aeroporto, ad esempio, o la costruzione all'esterno dell'edificio). Ridi, fai spallucce e cambia la conversazione in qualcosa di più felice. In questo modo la tua azienda non è associata ai sentimenti negativi delle persone su altre questioni.

3. Fai i gesti premurosi

Uno dei famosi detti di Emily Post era: 'Chiedere se puoi aiutare non è cortesia, farlo lo è'.

Vai avanti e fai piccole cose premurose senza chiedere. Trattali come presunti, piuttosto che come qualcosa che hai fatto di tutto per fare. La gente se ne accorgerà. In questo giorno ed età, saranno stupiti. E ci vuole così poco:

  • Tieni le porte. Non fare mai uno spettacolo di immersioni per uno, ovviamente. Ma fai le piccole mosse di cui hai bisogno con largo anticipo in modo da poter sempre tenere una porta per il tuo compagno o per uno sconosciuto, indipendentemente dal sesso. Se la realtà fisica della situazione rende più conveniente per qualcun altro aprire la porta, accetta con grazia e aspetta la prossima volta.
  • Saluta con un sorriso e il contatto visivo. Che tu stia interagendo con un cassiere, un impiegato o un barista, riconosci la loro presenza e riconosci la loro umanità sorridendo e guardandoli negli occhi. In situazioni appropriate, offri anche una stretta di mano e il tuo nome. Non trattare le persone come intercambiabili con gli automi usando il telefono mentre interagisci con loro. Tratta ogni persona come se la sua prima impressione di te fosse importante - perché dovrebbe.
  • Vestiti in modo ordinato. Non devi vestirti troppo, ma i tuoi abiti dovrebbero sempre assomigliare a abiti, piuttosto che solo vestiti. Usa piccoli tocchi ordinati come la cintura giusta, un bell'orologio, o anche solo una fresca lucentezza sulle tue scarpe per dimostrare che tieni ai dettagli nella vita di tutti i giorni, e lo sei disposto ad aiutare a far sentire speciali le occasioni speciali.
  • Usa 'signore' e 'signora'. Questo non fa mai, mai male. Molte persone ti diranno 'Oh, chiamami [nome]' non appena lo farai, e poi potrai cambiare. Ma ricorderanno che hai iniziato con rispetto.

Queste sono le piccole differenze che distinguono i gentiluomini dai soli uomini. Sono quasi incredibilmente facili e quasi nessuno pensa di farli. Sii la minoranza che lo fa.

Galateo aziendale: situazioni lavorative

Una delle gioie dell'etichetta aziendale è che è coerente. Le stesse cortesie di base si applicano se la situazione è una cena di raccolta fondi da $ 2.500 a testa o un pranzo informale tra un nuovo autore e il suo agente letterario.

Regole di abbigliamento e procedure specifiche differiranno in base alla tua impostazione, sebbene anche in questo caso ci sia una buona dose di coerenza. Potrebbe essere necessario rispolverare le aspettative individuali se partecipi a una cena elegante, gala cravatta nerao un evento formale simile. Ma il galateo per qualsiasi tipo di incontro di lavoro, dentro o fuori l'ufficio, rimane lo stesso:

1. Soprattutto, non nuocere

Questa massima spesso attribuita erroneamente non compare in realtà nel giuramento di Ippocrate dei medici, ma è una regola fantastica per l'etichetta aziendale.

Non importa dove ti trovi o quale sia la tua professione, dipende dalla buona volontà degli altri. Ogni impressione è importante. Pertanto, rendi buona ogni impressione. Pesa le tue azioni e scegli solo quelle che sono positive e rispettose degli altri.

Un'altra buona massima da tenere a mente è che 'la reputazione richiede una vita per essere costruita, ma un momento per distruggerla'. Sii un po 'conservatore nelle tue azioni e azioni. Non solo dà alle altre persone il tempo e lo spazio per essere ascoltate (cosa che apprezzano sempre), ma ti salva da passi falsi potenzialmente disastrosi.

Alcune cose che dovrebbero essere sempre evitate in qualsiasi contesto aziendale:

  • Alzare la voce con rabbia. Se stai gridando, probabilmente ti sbagli su quello che stai dicendo. Stai anche facendo una brutta impressione su tutti quelli che possono sentirti. No.
  • Imprecare. Alcuni uffici ne sono pieni; alcuni uffici non lo sono. Non importa. Non prendere l'abitudine e non lo farai mai con la persona sbagliata. È comunque inutile riempitivo - poco più di un glorificato 'um' - e col tempo insegna alle persone che non devono ascoltare ogni parola che dici.
  • Contatto fisico. Al di là di una stretta di mano (ferma, breve, con il contatto visivo) non dovresti toccare colleghi, clienti o chiunque altro in ufficio o a un evento. Ciò è particolarmente vero per tutti i sessi, ma vale per tutti.
  • Vestito sciatto. Casual va bene, se è appropriato per l'ambiente, ma disordinato non lo è. Le camicie dovrebbero essere infilate dentro; le scarpe dovrebbero essere lucidate. Vuoi che le persone vedano un uomo che si preoccupa dei dettagli quando ti guardano.
  • Commenti negativi. Di nulla. In un giorno di pioggia, i Cubs hanno perso la quinta volta consecutiva, l'affare è fallito e ti è costato migliaia di dollari, non importa. Non essere il ragazzo che non riesce a smettere di martellare sugli aspetti negativi. Fai un respiro profondo, limitati a un 'Desiderio che non fosse andato in quel modo' e vai avanti (verso soluzioni costruttive, se possibile / pertinenti).

2. Ascolta, poi parla

Un uomo d'affari educato è un buon uomo d'affari. Non lasciare che i responsabili di accordi invadenti ti convincano che è una debolezza ascoltare, pensare e poi parlare con attenzione e agli interessi dell'altra persona.

Alla gente piace parlare. Lasciarli. Ti dà il doppio vantaggio di farli sentire bene con la tua azienda e di darti dettagli personali da ricordare. Considera seriamente tutto ciò che dicono e affrontalo nella tua risposta prima di continuare a presentare le tue opinioni. Le buone frasi includono:

  • 'Dimmi di più.'
  • '[Nome], mi interessa cosa ne pensi di questo.'
  • 'Interessante.'
  • 'Esatto, [Nome], non mi hai detto che [dettaglio personale rilevante]?'

La tua risposta, ovviamente, può e deve seguire. Se hai a che fare con un gentiluomo, ti offriranno la stessa cortesia (e per lo meno hai dato il buon esempio). Ma dare all'altra persona la possibilità di parlare ti fa sembrare una persona facile con cui andare d'accordo, qualcuno con cui è piacevole fare affari.

In pratica, questa è un'abilità che ti renderà anche un negoziatore migliore. Discorsi di lavoro aggressivi e accordi difficili funzionano su persone che sono facilmente vittime di bullismo e non trovi persone facilmente vittime di bullismo a capo di attività importanti. I ragazzi che chiamano i colpi non saranno impressionati dalle spacconate e dagli atteggiamenti a breve termine, vincenti ora. Dimostrare cortesia dimostra anche saggezza, pensiero a lungo termine e capacità di comprendere l'analisi costi / benefici. Quindi puoi fare la cosa giusta e aiutare la tua carriera. Bello, vero?

3. Sii il bravo ragazzo nella stanza

Stiamo parlando di essere un vero bravo ragazzo, non lo stereotipo del 'bravo ragazzo'. Dare concessioni commerciali che non si desidera quando si negozia un accordo non deve essere parte dell'essere un gentiluomo, mentre impiegando una sana assertività dovrebbero. Ma come regola generale, assumersi la responsabilità di rendere la vita a tutti un po 'più facile in ufficio e durante le riunioni è un buon senso comune e un modo pratico per essere pensati bene e ricordati con affetto.

Cerca piccole opportunità per affermarti come un bravo ragazzo. Se sei in un ristorante, dai la mancia. Tieni le porte per le persone. Porta un paio di penne di ricambio a una presentazione nel caso qualcuno ne abbia bisogno. Porta le ciambelle alla riunione mattutina.

Tuttavia, fai attenzione a non esagerare. L'etichetta aziendale è più conservatrice dell'etichetta sociale generale. Alcuni gesti possono essere considerati inappropriati:

  • I regali non sono quasi mai appropriati in un contesto aziendale. Non importa quanto bene inteso, c'è sempre un accenno di scorrettezza. Le eccezioni si verificano in situazioni in cui l'attività potrebbe non essere influenzata, come il pensionamento o la festa di addio di qualcuno o in occasioni specifiche come il giorno del segretario.
  • Tirare fuori una sedia per far sedere una donna o quando si alza non è appropriato. Lascia che ognuno maneggi le proprie sedie a meno che non ci sia un bisogno fisico di assistenza.
  • Il pagamento per i pranzi di lavoro dovrebbe sempre spettare alla persona che ha emesso l'invito. L'offerta di pagamento non è necessaria se non hai avviato la riunione o l'evento. Se sei il pianificatore o l'host, non dovresti suggerire di dividere l'assegno o accettare l'offerta di pagamento di qualcun altro.

Etichetta dell'evento: situazioni speciali

Matrimoni. Baby docce. Funerali. Cene premio. Feste di squadre sportive di fine stagione. Hanno tutti le loro regole speciali e chi può tenerne traccia, giusto?

Bene, per la maggior parte è in realtà piuttosto facile. L'impostazione di un evento speciale può influire su alcuni dei modi specifici che ci si aspetta di osservare: cosa indossare, se portare regali e così via. Ma il comportamento generale di un gentiluomo invitato a partecipare a un'occasione speciale è straordinariamente coerente:

1. Conosci le aspettative

Ci saranno alcune regole specifiche. Prenditi del tempo per impararli.

Se c'è un codice di abbigliamento specifico, l'invito di solito dice. Se non esiste un codice di abbigliamento e non sei sicuro di cosa sia appropriato, hai un paio di opzioni:

  • Chiedete tranquillamente ad alcuni amici che sono presenti.
  • Se è in un luogo commerciale, chiama lo staff e chiedi qual è l'abbigliamento tipico.
  • Se tutto il resto fallisce, scrivi un'e-mail educata agli host e chiedi.

Come impostazione predefinita, tuttavia, di solito non sbaglierai indossando pantaloni, una camicia con colletto e una cravatta e una giacca sportiva casual per la maggior parte degli eventi. La giacca e la cravatta possono essere tolte e le maniche della camicia si sono arrotolate se ti ritrovi vestito troppo.

Altre aspettative sociali possono includere portare un piatto (stile potluck) o regali per un'occasione specifica. Questi saranno specificati nell'invito. Un piccolo regalo per l'host / hostess è appropriato per eventi in cui non sono previsti regali - cioccolato, vino o piccoli articoli per la casa come sottobicchieri e calici di solito sono buone opzioni. Non essere stravagante.

Gli eventi in luoghi come ristoranti, bar o luoghi di intrattenimento sono a volte pagati dai padroni di casa e talvolta suddivisi tra gli ospiti. Idealmente i tuoi ospiti te lo diranno in anticipo, ma avere abbastanza contanti a portata di mano (comprese alcune banconote di piccole dimensioni) per rendere più facile la tua parte di suddivisione delle bollette se viene fuori.

2. Parla a bassa voce e tifa ad alta voce

Quella frase è una scorciatoia per un'idea profondamente importante: gli eventi che non stai ospitando non riguardano te. Sei lì per essere un pubblico riconoscente e un partecipante minore, non al centro dell'attenzione.

Resisti alla tentazione di essere l'uomo che fa brindisi o discorsi imprevisti. Se ti viene chiesto, ovviamente, fallo, con elogi entusiasti per i tuoi ospiti, ma per il resto lascia la parola agli altri. Il tuo contributo dovrebbe essere limitato a conversazioni educate con altri ospiti quando non si svolgono attività programmate.

Molte persone si sentono a disagio durante i grandi raduni sociali, quindi aiutali - se c'è un periodo di 'mescolanza', prenditi la responsabilità di offrire a uno sconosciuto silenzioso una stretta di mano e il tuo nome. Chiedi loro come conoscono i padroni di casa e guidali nella conversazione. Se hai amici con te, fai le presentazioni pertinenti. Quindi taci e lascia che la conversazione scorra naturalmente.

3. Dare agli ospiti ciò che è dovuto

Ringrazia i tuoi ospiti per l'invito e presenta loro tutti i regali che hai portato quando arrivi. Ringraziali ancora quando te ne vai, e scrivere e spedire una lettera o un biglietto per posta il giorno successivo.

Conclusione: l'etichetta è un atteggiamento

L'etichetta è uno stato d'animo e uno stile di vita piuttosto che un insieme di regole. È prestare attenzione alla tua situazione, pensare prima alle altre persone e fare la cosa giusta senza esitazione. In termini più semplici:

  • Consapevolezza
  • Premura
  • Fiducia

È tutto ciò che serve. E fa un'enorme differenza nella tua vita e nel modo in cui le altre persone ti vedono.

Diventa un gentiluomo!

____________________________

Scritto da Antonio Centeno
Fondatore, Stile reale di uomini veri
Clicca qui per prendere i miei ebook gratuiti sullo stile maschile