Un uomo è puntuale: i motivi per cui sei in ritardo e come essere sempre in orario

{h1}

Leggi la parte I: L'importanza di essere puntuali


Essere puntuali è un'abilità che ogni uomo può padroneggiare; non richiede talenti o abilità speciali. Ma anche se ti senti è un tratto importante da sviluppare, potresti ancora lottare per essere puntuale e trovare l'abitudine di arrivare sempre in ritardo estremamente difficile da superare. Ogni volta che sei in ritardo, ti impegni di nuovo a diventare più puntuale, eppure presto ti ritrovi a correre indietro ancora una volta. Perchè è questo?

Non è strettamente una questione di impegni; le persone più impegnate sono spesso le più puntuali, mentre quelle con meno da fare a volte fanno più fatica a essere puntuali. Inoltre, non è che le persone in ritardo non riservino abbastanza tempo per arrivare nei tempi previsti; anche quando si concedono più tempo, finiscono semplicemente per impiegare più tempo e arrivano comunque in ritardo. E contrariamente alla concezione popolare dei ritardatari come fannulloni pigri che ignorano volontariamente i bisogni degli altri, la maggior parte delle persone che lottano per essere in ritardo fare voglio essere puntuale. Ma dire a se stessi di 'fallo e basta' non è efficace, poiché spesso ci sono questioni e motivazioni più profonde e inconsce al lavoro. Coloro che sono costantemente in ritardo, possono avere la tendenza a:


Percepire male il passare del tempo. Gli studi dimostrano che le persone che sono costantemente in ritardo sottovalutano quanto tempo è passato. Quindi, ad esempio, devi essere da qualche parte a mezzogiorno e iniziare a prepararti alle 11:15, pensando di avere un sacco di tempo. Stai oziando in bagno, ti senti come se fossero trascorsi circa 20 minuti, ma quando sporgi la testa fuori dalla porta per guardare l'orologio, sei sorpreso di vedere che in realtà sono le 11:45 e inizi a correre in preda al panico , cercando di uscire dalla porta.

Sottovaluta quanto tempo impiegheranno le cose. Coloro che sono costantemente in ritardo in genere sottovalutano quanto tempo ci vorrà per fare qualcosa, anche quando ci sono molte prove del contrario ... dal momento che fanno quella cosa ogni singolo giorno e ci vuole sempre più tempo di quanto pensano che sarà. Quello che succede all'uomo che non è puntuale è che si blocca sul momento migliore in cui abbia mai fatto qualcosa, anche se era un'anomalia. Ad esempio, una volta che sei andato al lavoro in vacanza, c'era poco traffico e hai preso quasi ogni semaforo verde, ci sono voluti 12 minuti per arrivarci. Quindi ora ogni volta che pensi a quanto tempo ci vorrà per metterti al lavoro, 12 minuti sono sigillati nella tua mente. Eppure, giorno dopo giorno, il tuo tragitto giornaliero dura 17-20 minuti. E così, giorno dopo giorno, sei in ritardo di circa cinque minuti al lavoro.


Impegnati nel 'pensiero magico'. Quando si tratta di tempo, i non puntuali sono ottimisti perenni. Credono di poter fare un sacco di cose in un periodo di tempo limitato, o che ogni cosa non richiederà tutto il tempo necessario. Questo tipo di pensiero magico a volte è il prodotto di un'infanzia soddisfatta, che ha dato loro l'idea che tutte le cose sono possibili se credete che lo siano, e che le leggi naturali del tempo e dello spazio che trattengono gli altri non si applicano a loro. Vedono il mondo come vogliono che sia, non come è. Essere puntuali implica dei compromessi: devo smetterla di fare quello e inizia a fare Questo, ma i pensatori magici vogliono avere tutto.



Procrastinare in generale. Le persone che lottano per essere in ritardo, sono spesso inclini a procrastinare in tutti i settori della loro vita. Ciò può essere dovuto al fatto che si distraggono più facilmente di altri, hanno bisogno di una scadenza per essere motivati ​​e / o godersi la 'fretta' di cercare di battere il tempo. (Vedi di più sotto.)


Lasciati distrarre facilmente. Coloro che si distraggono facilmente hanno difficoltà a essere puntuali perché nel tragitto dal punto A al punto B, vengono trascinati nel punto C. Sei diretto fuori dalla porta e pensi che non sarebbe male controllare la tua posta prima di andare, e poi mentre controlli la posta, decidi di controllare anche Facebook, e prima che tu te ne accorga, sono passati dieci minuti.

Serve una scadenza esterna per essere motivato. Alcune persone sentono di lavorare meglio sotto pressione e non possono andare avanti fino a quando non si avvicina una scadenza. A quel punto entrano in modalità hyper-drive leggermente presi dal panico.


Soprabito dell

Goditi la soddisfazione di correre a battere il tempo. Per coloro che si annoiano facilmente, si divertono a correre rischi e cercano attacchi di stimolazione intensa, la corsa a battere il tempo può sembrare una corsa emozionante. Una scarica di adrenalina ti fa sentire vigile e deciso: la tua attenzione si restringe alla risoluzione di questo problema: come arrivare puntualmente dove stai andando. Può sembrare il periodo straordinario di una partita importante: è fino al limite e la posta in gioco è alta. Quando vinci, è terribilmente emozionante e davvero soddisfacente. Ma proprio come un gioco, puoi perdere anche: dimentichi i compiti a casa, fai una presentazione esausta al lavoro o lasci tuo figlio ad aspettare sul marciapiede. Coloro che sono in ritardo perché amano la fretta di cercare di battere il tempo inconsciamente accendono i propri fuochi per poi godersi il brivido di cercare di spegnerli.


Prova l'ansia. Gli studi hanno dimostrato che le persone che lottano per essere in ritardo tendono ad essere più ansiose in generale rispetto alle altre persone. Possono usare la fretta sopra descritta come un modo per trattenersi dal pensare al proprio nervosismo. Se sei preoccupato di come andranno le cose quando incontri qualcuno o devi fare una presentazione, il ritardo ti toglie la mente da ciò che sta per accadere e si concentra solo sul tentativo di farlo puntualmente.

Desiderio di sentirsi speciali / unici. Questa persona può vedere la puntualità come il segno di una vita conformista e mediocre. Se non hai la vita che hai sempre desiderato, arrivare in ritardo può fornire un piccolo baluardo contro la sensazione di esserti sistemato troppo. È un piccolo modo di sentirti diverso, di non essere parte della folla e di marciare al tuo ritmo, anche se la maggior parte delle altre aree della tua vita sono altrimenti molto convenzionali.


Impegnati in una ribellione passivo-aggressiva. Spesso allevato da genitori severi e controllanti, quest'uomo tende a sentirsi costantemente come se le persone gli respirassero sul collo, e quindi si ribella a casaccio contro qualsiasi regola, anche ragionevole, anche quelle che ha accettato volentieri di se stesso. Quando si trova in una situazione che non gli piace, non è in grado di far conoscere i suoi bisogni e di affrontare apertamente il problema, e quindi si sente impotente a cambiarlo. Ricorre alla ribellione in piccoli modi come arrivare in ritardo, per mantenere la sensazione di essere al comando della sua vita.

Desiderio di sentirsi potente. Alcuni uomini prendono a calci le persone che li aspettano. Alimenta il loro ego e dà loro un senso di controllo, spesso quando mancano di una sensazione di potere in altre aree della loro vita.

Come uscire dall'abitudine non puntuale: consigli per arrivare sempre in orario

Se lotti con l'abitudine di arrivare costantemente in ritardo, si spera che ora puoi vedere che la causa della tua abitudine potrebbe essere più profonda e più difficile da scuotere di quanto pensassi (e che se hai una persona amata non puntuale, dovresti essere paziente e caritatevole con loro). Con qualsiasi abitudine in cui cadiamo, la nostra mente esegue un'analisi costi / benefici (tipicamente inconscia) e decide che una linea di condotta è più vantaggiosa di un'altra. Quindi, nel rompere una vecchia abitudine, è fondamentale identificare e coltivare un beneficio del nuovo comportamento. Ecco alcuni modi per farlo, insieme ad altri suggerimenti per aiutarti a percepire il tempo in modo più accurato, cortocircuitare il pensiero magico sull'orologio e arrivare sempre dove stai andando in tempo:

Accetta il problema. Quando qualcuno sa che qualcosa è giusto e vuole farlo, ma non riesce a farlo, ricorre spesso a razionalizzazioni per lenire la dissonanza tra chi vuole essere e come agisce effettivamente. Nel caso dell'uomo non puntuale, ciò si traduce nel decidere che essere puntuali non è comunque molto importante, o che le persone che si aspettano puntualità sono irragionevolmente tese, o nel giustificare il loro ritardo incolpando determinate circostanze ... anche se affrontano quelle stesse circostanze ogni singolo giorno. Quindi il primo passo per superare il ritardo è abbandonare le razionalizzazioni e assumersi la responsabilità del problema.

Ridefinisci la puntualità come una questione di integrità. È più facile raggiungere un obiettivo quando senti un forte senso di scopo e motivazione nel farlo. Quindi smetti di pensare di essere puntuale come qualcosa che tua madre o il tuo insegnante ti hanno chiesto arbitrariamente e inizia a considerarlo una questione di integrità, un modo per mantenere le tue promesse e diventare un uomo di parola. Prova a metterti nei panni dell'altra persona e immagina il disagio che il tuo ritardo gli causerà. Una volta formata una convinzione interiore sull'importanza della puntualità, puoi smetterla di fare affidamento esterno motivazione (scadenze), a interno motivazione (eccellenza).

Inizia a prendere nota dei vantaggi di essere puntuali. Ricorda, devi sostituire il vantaggio che stavi ottenendo dalla vecchia abitudine di essere in ritardo (la fretta di battere l'orologio, la sensazione di essere speciale, ecc.), Con uno nuovo per essere puntuali. Quindi inizia a prendere nota dei vantaggi di essere puntuali. Queste possono essere cose come la soddisfazione della padronanza di sé, aumentare il senso di fiducia e controllo della propria vita e il rispetto che si riceve dagli altri per essere affidabili.

Impara a far conoscere le tue esigenze e non ribellarti a qualcosa che hai scelto liberamente tu stesso. Se c'è qualcosa di gravoso in varie situazioni della tua vita, spetta a te far conoscere i tuoi bisogni e lasciare o cambiare la situazione, invece di ribellarti passivamente arrivando in ritardo. Valuta onestamente la situazione: se hai accettato di buon grado di essere puntuale per un lavoro o per qualcos'altro, perché ti ribelli? Se non ti piace il lavoro, trovane un altro e, se ti piace, mantieni la promessa di arrivare in tempo.

Vedi te stesso come parte di una squadra. Ci sono momenti in cui vuoi esserlo un uomo completamente autonomoe momenti in cui è utile vedere se stessi avendo un ruolo nel creare qualcosa di eccezionale. Quando incontri tua moglie in tempo per un appuntamento serale, contribuisci a rendere la serata rilassante e piacevole.

Lavora sui tuoi poteri di concentrazione. Se sei spesso in ritardo perché hai difficoltà a rimanere concentrato su ciò che devi fare per arrivare da qualche parte in tempo, sviluppare la tua disciplina mentale e la capacità di concentrazione può essere di grande aiuto. Un modo potente per farlo è attraverso meditazione quotidiana. Tra un paio di settimane avremo anche un post con alcuni semplici esercizi di concentrazione che puoi fare per rafforzare il tuo muscolo dell'attenzione.

Trova modi più costruttivi per ottenere la tua scarica di adrenalina e sentirti speciale. Se non lasci mai abbastanza tempo per andare da qualche parte perché ami il dramma e l'eccitazione di provare a 'battere il cicalino', potresti valutare la quantità di emozioni nella tua vita. Perché mentre è molto comprensibile apprezzare quella sensazione, è davvero un modo un po 'triste per ottenere i tuoi jollies, non è vero? Anche quando 'vinci', l'unica ricompensa è ... non essere in ritardo. Invece, cerca di incorporare nella tua vita altre attività che comportano rischi e aumentano la tua adrenalina, ma che non disturbano le altre persone e silurano il tuo successo personale e professionale senza una buona ragione, e potrebbero anche renderti un uomo migliore allo stesso modo tempo.

Allo stesso modo, arrivare sempre in ritardo per evitare di sentirsi 'ordinario' o 'conformista' è un tentativo piuttosto impoverito di sentirsi come un individuo. Dopotutto, non c'è niente di unico nell'essere egoisti. Lavora per creare la vita che desideri e seguire la tua passione se vuoi davvero staccarti dalla massa.

Uomini d

Ridefinisci il tuo concetto di tempo 'sprecato'. Se sei una persona a cui non piace arrivare nemmeno un minuto prima perché ti senti in attesa il tempo è sprecato il tempo - o perché è noioso o perché avresti potuto fare qualcos'altro che ti piace - ridefinisci il tempo sprecato come tuo tempo di lusso senza sensi di colpa. Nelle nostre vite pazze, è difficile interrompere le attività legate al lavoro e fare semplicemente qualcosa di totalmente inutile, o qualcosa di piacevole e divertente che è legato al lavoro o legato a obiettivi arretrati per cui non riesci mai a trovare il tempo. Ogni volta che sei in anticipo e aspetti qualcuno, lascia che sia il momento di fare quelle cose. Leggi un libro o una rivista. Gioca ad Angry Birds. Annota alcune cifre. Contempla un'idea. Rilassati e pensa. Il tempo di attesa può diventare qualcosa che non vedi davvero l'ora: il nuovo vantaggio per sostituire quello vecchio che hai ottenuto dal ritardo. Potresti persino ritrovarti deluso quando non devi aspettare!

Affinché questa tattica funzioni, dovresti sempre portare con te un libro, una penna o un taccuino, in modo da poterli eliminare durante il tuo periodo di divertimento senza sensi di colpa. Ovviamente anche il tuo telefono svolge la maggior parte di queste funzioni e probabilmente lo avrai con te la maggior parte del tempo.

Spara sempre per arrivare con 15 minuti di anticipo. C'è una vecchia espressione che diceva che se sei puntuale, sei in ritardo. La regola di uomini come Vince Lombardi e Horatio Nelson era di puntare sempre ad arrivare con 15 minuti di anticipo. La metà delle volte ti imbatterai in problemi imprevisti - traffico, difficoltà a trovare l'edificio o un parcheggio - e finirai comunque in perfetto orario. E l'altra metà del tempo, quando arrivi con 15 minuti di anticipo, avrai un quarto d'ora per fare qualcosa di divertente o per prepararti in più per l'incontro o il colloquio.

Ora è importante notare che ci sono momenti in cui non vuoi arrivare in anticipo e potresti persino desiderare di arrivare un po 'in ritardo. Ad esempio, quando raccogli una data, cerca di arrivare puntuale o uno o due minuti dopo; il tuo appuntamento potrebbe pianificare di usare ogni minuto fino a quando non hai detto che saresti stato lì per prepararti, e non vuoi che lei risponda goffamente alla porta in accappatoio. E quando si tratta di cose come le cene, generalmente ci si aspetta che le persone arrivino un po 'in ritardo; dà alla padrona di casa un po 'di tempo in più per finire i suoi preparativi. Ho visto alcuni commenti in Post di lunedì con la conseguenza che dovresti arrivare a una cena con 15 minuti di ritardo, ma personalmente penso che sia troppo; 5-10 è appropriato. Dopo dieci minuti una hostess inizierà a chiedersi dove sei, e se il cibo della padrona di casa è stato finito quando è arrivato l'orario previsto, il fatto che si sia raffreddato per 15 minuti inizierà a preoccuparla.

Fondamentalmente, la regola da seguire qui è quella se arrivare presto farà sentire gli altri a disagio e / o li costringerà a rivolgere la loro attenzione a intrattenerti quando hanno altri preparativi da fare, arriva in tempo o poco dopo.

Correggi i tuoi pensieri magici e le tue percezioni errate sul tempo. Come accennato in precedenza, spesso coloro che lottano per essere in ritardo sentono che il tempo scorre più lentamente di quanto non faccia, o che possono fare di più in un periodo di tempo di quanto non possano realisticamente. Se rientri in questa categoria, ecco alcuni modi in cui puoi allenare la tua mente a pensare in modo più accurato al tempo:

Fai un grafico di quanto tempo pensi che ti richiedano molte delle tue attività quotidiane.

Annota cose come:

  • Preparati al mattino: 20 minuti
  • Fai colazione: 15 minuti
  • Guida al lavoro: 9 minuti
  • In auto dal lavoro alla palestra: 15 minuti
  • Allenamento in palestra: 45 minuti

Dopo aver creato la tua lista, procurati un timer (o un orologio con timer) e un taccuino e portali entrambi con te durante il giorno. Annota quanto tempo richiede effettivamente ciascuna attività. Fallo per un'intera settimana: qualsiasi giorno potrebbe essere un'anomalia. Alla fine della settimana, confronta le tue stime sulla durata delle tue attività quotidiane con la loro durata in realtà ha preso. Calcola la media dei tempi effettivi per ciascuna attività insieme, quindi, andando avanti, dedica a te stesso quella quantità di tempo ogni giorno per completare l'attività. Ricorda, se hai tempo extra, puoi usarlo per fare qualcosa di divertente. Dovresti pubblicare un grafico della durata delle tue attività quotidiane in un posto dove puoi vederlo spesso. Questi tempi realistici verranno a sostituire i tempi imprecisi e idealizzati che erano bloccati nella tua testa.

Organizza il tuo tempo con un'agenda giornaliera.

Quando i tuoi piani per la giornata sono vaghi e confusi, finisci per dedicare troppo poco tempo ad alcune cose e troppo ad altre, e inevitabilmente fai fatica a recuperare il ritardo e portare a termine le cose nei tempi previsti. Pianifica invece cosa farai ogni ora del giorno e quanto tempo intendi dedicare a ciascuna attività.

Usa un timer per rimanere in pista.

Impostato un conto alla rovescia, con un ampio display puoi leggere dall'altra parte della stanza, con quanto tempo vuoi dedicare a ciascuna attività; questo ti aiuterà a mantenerti in carreggiata. Se ha una funzione in cui ti dà un avviso di cinque minuti / un minuto, tanto meglio. Se sei spesso in ritardo perché sei incline alla distrazione, cerca un timer che suona anche a intervalli; quando senti il ​​segnale acustico, prenditi un momento per valutare se sei in linea con ciò che dovresti fare o se sei andato alla deriva.

Tieni un orologio in ogni stanza, anche sotto la doccia.

Un orologio ti manterrà nel punto in cui ti trovi nel tempo. Tuttavia, non consiglio la tattica comune di impostare l'orologio leggermente in anticipo, sulla teoria che ti spronerà a una maggiore urgenza. La tua mente inizierà semplicemente ad adattare il tempo extra nei suoi calcoli e sarai in ritardo come prima.

Tieni le cose in luoghi prestabiliti. Quando arrivi a casa, metti le chiavi su un gancio all'interno della porta. Metti il ​​cellulare, il portafoglio e altri oggetti tascabili un cameriere cameriere (idealmente con un caricabatterie in modo che il telefono sia pronto per andare al mattino) o scatola. In questo modo, quando uscirai il giorno dopo, non farai tardi perché dovevi correre per tutta la casa come un pazzo che cerca le tue chiavi.

Lascia gli oggetti importanti vicino alla porta. Se hai cose speciali che devi ricordarti di portare con te - compiti, documenti, campioni, strumenti, qualunque cosa - mettili vicino alla porta da cui uscirai la mattina, così praticamente inciamperai su di loro sul tuo via d'uscita. Puoi anche metterli in un sacchetto della spesa di plastica che appendi alla maniglia.

Quali sono i tuoi consigli per essere sempre puntuale? Condividetele con noi nei commenti!

Fonte:

Non essere mai più in ritardo di Diana DeLonzor